FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

E' morta Diana Rigg, da "Agente speciale" a Olenna di "Game of Thrones": fascino e azione

Lʼattrice inglese è stata anche lʼunica moglie di James Bond nel film "Al servizio segreto di sua Maestà"

E' morta a 82 anni Diana Rigg, attrice britannica nota per i ruoli interpretati in serie televisive di grande successo come "The Avengers" ("Agente speciale") e più di recente (nei panni di Olenna Tyrell) come "Game of Thrones". Ma soprattutto per essere stata l'unica "signora Bond" in uno dei film della saga di  007 ("Al servizio segreto di sua Maestà" del 1969). La notizia è stata confermata alla Bbc dalla figlia Rachael Stirling.

Addio a Diana Rigg: da "Agente speciale" al "Trono di spade" passando per la signora Bond

 

LEGGI ANCHE >

Anche Indira Varma di "Game of Thrones" ha il coronavirus: "Rimanete a casa e siate gentili con le persone a voi vicine..."

 

Dame Diana, come veniva chiamata nel Regno Unito dopo aver ricevuto la decorazione dell'ordine dell'ex Impero britannico dalla regina, con titolo annesso, si è arresa al cancro che le era stato diagnosticato a marzo.

 

"Ha trascorso gli ultimi mesi riflettendo felicemente sulla sua vita straordinaria, piena d'amore, di sorrisi e di un profondo orgoglio per quanto fatto nella sua professione", ha commentato la figlia.

 

TI POTREBBE INTERESSARE:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali