FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Botta e risposta al vetriolo tra Simone Coccia e la figlia di Luke Perry

Lʼex gieffino insulta la ragazza riguardo al suo aspetto fisico, e lei passa al contrattacco

Un botta e risposta incredibile quello andato in scena su Instagram tra Simone Coccia e Sophie Perry, figlia dell'amato attore Luke Perry. Tutto è partito da un messaggio privato che l'ex gieffino ha inviato alla ragazza: "Credi di essere bella ma sei orrenda", le ha scritto del tutto gratuitamente. Lei ha pubblicato lo screenshot e risposto per le rime, dando il via a uno scontro social a colpi di body shaming.

Botta e risposta al vetriolo tra Simone Coccia e la figlia di Luke Perry

Ad atttaccar briga è stato Coccia, fidanzato dell'Onorevole Stefania Pezzopane da sempre in prima linea contro il body shaming. E' stato lui ad inviare per primo e senza motivo un messaggio di insulti a Sophie, riguardanti il suo aspetto fisico. Nella casella di posta privata le ha scritto: "Credi di essere bella ma sei orrenda" condendo il messaggio già di per sé aggressivo con un emoticon che vomita.

 

La ventenne non è stata a guardare ed è passata al contrattacco condividendolo nelle storie di Instagram una foto con un primopiano di Simone e parole al vetriolo: "Questo sei tu? Immaginate avere questo aspetto e questo coraggio". Anziché ritirarsi e mettere un punto alla questione, lui ha rincarato la dose con una foto della Perry in abiti maschili per Halloween e la didascalia "Donna o uomo?" con una serie di emoticon che rappresentano la risata.

 

Potrebbe interessarti anche:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali