FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Tommaso Paradiso: "Al lavoro sul primo film, sarà una commedia romantica"

I Thegiornalisti chiudono il tour nei palazzetti al Forum di Assago e lanciano il nuovo singolo estivo "Maradona y Pelé"

"Sarà una commedia romantica, un po' malinconica". Tommaso Paradiso non resiste alla tentazione e spoilera il nuovo progetto. La sua prima pellicola da regista e sceneggiatore: "Per lavorare al film mi prenderò il tempo che serve, sarà legato al mondo della musica, quindi da lì usciranno alcune canzoni per il prossimo album dei Thegiornalisti, con una che ho già in testa e che sicuramente darà il titolo". Intanto venerdì 17 esce il singolo "Maradona y Pelé".

Che Paradiso ami il cinema non è un mistero, le sue canzoni sono da sempre ricche di citazioni e rimandi: "Sono malato di cinema e sento spesso Carlo Verdone, l'altro giorno gli ho chiesto persino delucidazioni su una scena di 'C'era una volta in America' di Sergio Leone che non ho capito e mi ha risposto alla sua maniera, ovvero che secondo lui è voluto rimanere 'criptico' (ride, ndr). Verdone è fonte di ispirazione, non ho avuto il coraggio di dirgli che sto scrivendo un film, nella pellicola ci sarà quel cotè malinconico, anche un po' del mondo di 'Borotalco'...".

 

Tommaso lancia anche il nuovo singolo, che si candida ad essere una delle hit estive, che "parla di una persona che se ne sta chiusa in casa quando le scuole sono finite e l'estate è già iniziata".

"Di solito scrivo le canzoni in pochi minuti mentre questa volta non trovavo la chiusura. Era già successo con 'Completamente'. Avevo bisogno di qualcosa di evocativo e romantico e ho trovato quattro figure come Pelè, Maradona, ma anche Sandokan la tigre di Mompracem, una figura di rivoluzionario che resiste, legata in qualche maniera a Robert De Niro, che è in assoluto l'attore della mia vita, e che recentemente ha mandato a quel paese Trump".

 

Paradiso è sicuro che si tratti dell'ennesimo passo in avanti dei Thegiornalisti: "E' un altro step, non ci siamo seduti sugli allori. E' una canzone un po' come Riccione, all'inizio diranno che è una cagata e poi la canteranno tutti".

"Maradona y Pelè" segna il passaggio ad una major discografica, la Universal dopo una lunga esperienza con Carosello Records: "Qualcosa doveva cambiare, perché tutto cambia e anche gli artisti. Sono state brave le major a capire che c'era un nuovo fermento musicale da intercettare, ma le categorie non le fanno le case discografiche, quanto il modo di scrivere le canzoni che può essere più o meno largo. Ci sono pezzi che abbiamo fatto all'inizio della nostra carriera, quando eravamo autoprodotti, che potrebbero andar bene per un prossimo album".

L'annuncio del film e del nuovo singolo arriva a qualche ora dall'ultima tappa del "Love tour", sempre sold out, al Mediolanum Forum di Milano: "Forse solo il grande Vasco è riuscito in questa impresa - dice orgoglioso Paradiso".

 

Il 7 settembre c'è il concerto al Circo Massimo di Roma, la prima volta di una band italiana sul palco dell'antico stadio romano: "Sarà una grande festa e un punto d'arrivo e ci saranno tante novità rispetto a quello che si è visto durante il tour nei palazzetti. Oggi però sono malinconico perché si chiude un cerchio. Non sono ancora riuscito a fare un bilancio vero, sono frastornato... sto cercando di trasformare questa malinconia in gioia, chissà magari mi aiuteranno le stories di Instagram...".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE