FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

La star di "Star Wars" John Boyega in piazza per la morte di George Floyd: "Vaff*** la carriera"

Via social arriva anche il sostegno della "Lucas Film" e delle altre star di Hollywood


Anche l'attore John Boyega, il Finn degli ultimi tre episodi di "Star Wars", è sceso in piazza a Londra per protestare contro l’omicidio di George Floyd. “Le vite nere hanno sempre contato. Il momento è giunto e io non aspetterò ancora” ha detto l’attore al megafono, con gli occhi lucidi. “Vi sto parlando con il cuore in mano. Ascoltate, non so se avrò ancora una carriera dopo quello che sto facendo, ma vaffanc**lo alla carriera“.

"Ho bisogno che capiate quanto sia dolorosa questa m***a. Ho bisogno che capiate quanto sia doloroso ricordare ogni giorno che la tua razza non significa nulla. E questo non dovrà più accadere", ha continuato Boyega.

 

"Alcuni di voi sono artisti, alcuni di voi sono banchieri, altri di voi avvocati, altri ancora possiedono negozi. Siete importanti, il vostro potere individuale, il vostro diritto individuale è molto, molto importante, possiamo tutti unirci per rendere questo mondo migliore".

 

Dalla Ratajkowski alla Delevingne passando per Harry Styles, le star in corteo per rendere giustizia a George Floyd


Dalle passerelle alla strada, le star di Hollywood sfilano per George Floyd. L'uccisione del 46enne ha scosso l'intera America e ha portato in strada milioni di manifestanti per protestare contro la brutalità della polizia nei confronti degli afro-americani. Ai cortei si sono unite molte celebrities da Ben Affleck e Ana De Armas a Harry Styles, Cara Delevingne, Tyga, Logan Paul, Norman Reedus, Laura Dern e Jaime King e molti altri. 
Martedì 2 giugno poi i social media si sono volontariamente oscurati entrando in un blackout di 24 ore in segno di protesta nella lotta per l'uguaglianza e contro l'ingiustizia razziale.

 

Il toccante discorso è diventato virale e via social in tantissimi lo hanno supportato, a partire dalla LucasFilm. "LucasFilm sostiene John Boyega e il suo messaggio. Quel male che è il razzismo deve finire. Ci impegneremo a essere parte del cambiamento che il mondo necessita da tempo, John Boyega, sei il nostro eroe", si legge infatti  sul profilo Twitter di "Star Wars".

 

Anche il collega Mark Hamill (Luke Skywalker) ha pubblicato sul social alcuni scatti della protesta con il messaggio: “Mai stato più orgoglioso di te”. Sempre su Twitter è arrivato il plauso virtuale (tra i tanti) dei registi J.J. Abrams e Jordan Peele ("Get Out"), della scrittrice JK Rowling e dell'attrice Olivia Wilde.

 

 

Ti potrebbe interessare:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali