FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Giustizia per Floyd", da Lady Gaga a Beyoncé anche le star si mobilitano

Lʼattore John Cusack, attaccato dalla polizia mentre filmava gli scontri a Chicago, ha pubblicato su Twitter lʼaudio dellʼassalto 

La morte di George Floyd per mano di un agente della polizia non ha lasciato indifferenti celebrities e star di Hollywood, che hanno voluto manifestare il loro sostegno e il loro cordoglio sui social e sfilando per le strade delle più grandi città americane. A Miami si sono uniti ai manifestanti Shawn Mendes e Camila Cabello, a Chicago l'attore John Cusack è stato attaccato dalla polizia mentre filmava gli scontri e ha pubblicato su Twitter l'audio dell'assalto....

Morte Floyd, da Lady Gaga a Beyoncé le star si mobilitano con messaggi e foto

Il divo era in bicicletta e stava documentando le proteste scatenate dall'omicidio dell'afroamericano quando è stato attaccato dai poliziotti che volevano sottrargli la telecamera.

 

 

Anche Ariana Grande si è unita alla stessa protesta, camminando tra la folla e tenendo in mano il cartello "Black Lives Matter" in bella vista e ha poi condiviso i suoi video sui social.

 


La giovane cantante Madison Beer, 21 anni, è stata invece vittima dei lacrimogeni della polizia mentre manifestava a Los Angeles e ha girato un breve video condiviso su Instagram. Sebbene avesse una mascherina anti Covid Madison ha raccontato di avere avuto grosse difficiltà a respirare.


Shawn Mendes, 21 anni, e Camila Cabello, 22 anni, si sono uniti ai manifestanti a Miami, in Florida, domenica 31 maggio. I due hanno sfilato con cartelli fatti in casa e mascherine nere  come mostrano gli scatti diffusi dai fan. 

 


Paris Jackson ha partecipato alla protesta con un cartello che diceva: "PACE, AMORE, GIUSTIZIA" insieme a un cuore disegnato e ha poi pubblicato un video di persone che suonano pacificamente e ballano: "Oggi è iniziato così magnificamente, vedendo le persone unirsi con la pace e l'armonia nei loro cuori", ha scritto nella didascalia al post.

 

Anche Emily Ratajkowski ha condiviso diverse foto e video, che mostrano la parte pacifica e violenta delle proteste, tra cui una foto sua mentre cammina con un cartello in mano e un video che mostra un'auto in fiamme. 

 

Gwyneth Paltrow e Demi Lovato hanno usato Instagram per promuovere un elenco di organizzazioni a cui fare donazioni per la causa nera mentre Ryan Reynolds e Blake Lively hanno comunicato, sempre sui social, di aver versato 200mila dollari per il fondo NAACP Legal Defense.

 

Pieno di rabbia è invece il lungo post scritto da Billie Eilish che commenta con parole durissime l'ingiustizia subita ancora oggi dai neri e i privilegi da sempre concessi ai bianchi.

 


Beyoncè ha registrato un lungo e toccante messaggio in cui parla della questione dei neri in America e delle continue ingiustizie subite dal suo popolo e invita a firmare una petizione per rendere giustizia a George Floyd.

Mariah Carey ha invece cantato una strofa di una canzone del suo primo album "There's Got to Be a Way" scrivendo: "Sto ancora cercando risposte oggi. Dobbiamo effettuare un cambio. Non possiamo restare in silenzio".

 

 

Nina Dobrev si è unita alle proteste a Los Angeles è ha pubblicato foto e video, che confermano una forte presenza della polizia e folle di manifestanti che gridano "Black Lives Matter", "Non riesco a respirare" e "Alzi la mano, non sparare".

La star di Vampire Diaries ha scritto: 'Sono scossa. Ieri è stato diverso da qualsiasi cosa io abbia mai sperimentato. Ho visto ieri pomeriggio cose che ho visto solo nei film".

E poi messaggi di sostegno, foto e video sono stati condivisi anche da Celine Dion, Lizzo, che è scoppiata a piangere in una toccante clip in cui condanna il razzismo imperante,  Hilaria Baldwin, Bella Hadid, Lady Gaga le Kardashian... 

 

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali