FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Kasia Smutniak contro il divieto di aborto in Polonia: "Guardo il mio Paese con orrore"

Su Instagram il duro sfogo dellʼattrice contro la sentenza della Corte Costituzionale del suo Paese dʼorigine. Con tanto di foto con il dito medio alzato

Continuano le tensione in Polonia con le contestazioni contro la sentenza delle Corte costituzionale che ha dichiarato l’aborto illegale, anche in caso di malformazione del feto. Tra i tanti volti noti del mondo dello spettacolo che si sono schierati contro la decisione del governo, c'è anche Kasia Smutniak. L'attrice di origini polacche è intervenuta sui social pubblicando uno sfogo diretto a Jarosławie Kaczyński, leader del partito al governo Pis (Diritto e Giustizia): "Ciò per cui i miei genitori hanno combattuto è stato oggi violentato e calpestato", corredato da una foto con tanto di dito medio alzato.

 

LEGGI ANCHE > Kasia Smutniak fiera della sua vitiligine: “Ho creato un filtro, più siamo meglio è”

 

Nel lungo post pubblicato, l'ex compagna di Pietro Tarricone e oggi moglie del produttore Domenico Procacci spiega di non riconoscere più il suo Paese e di non capire come sia possibile che uno Stato civile possa fare tutti "questi passi indietro".

 

E proprio all'ex Primo ministro della Polonia, responsabile di questo processo involutivo che ha segnato il Paese negli ultimi anni, l'attrice di "Perfetti sconosciuti" ha indirizzato le sue parole: “Sig. Jarosławie Kaczyński, Lei ha attraversato molte volte i confini negli ultimi anni. Come donna polacca che ha trascorso la maggior parte della sua vita all’estero, l’ho guardata da lontano. Con tristezza e orrore, ho visto come le decisioni del suo governo hanno lentamente cambiato la mia immagine della Polonia. Ciò per cui i miei genitori hanno combattuto è stato spogliato e calpestato oggi. I miei figli saranno responsabili di questi giganteschi passi indietro. Come madre, donna e cittadina di questo paese, dico BASTA!”



TI POTREBBE INTERESSARE:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali