FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Johnny Depp scriveva a un amico che voleva "affogare" e "bruciare" l'ex moglie Amber Heard 

I messaggi letti nel corso del processo che vede lʼattore contro il tabloid "The Sun"

johnny depp,amber heard

E' andato in scena in un tribunale di Londra l'ennesimo capitolo del divorzio Johnny Depp-Amber Heard. Nel corso del processo intentato dall'attore contro il tabloid "The Sun", alla presenza di Depp, sono stati letti alcuni messaggi inviati da lui all'amico Paul Bettany in cui palesava il desiderio di "bruciare" e "annegare" l'ex moglie.

"VOGLIO ANNEGARLA E BRUCIARLA" - In alcuni messaggi inviati a novembre 2013 all'amico Paul Bettany, l'attore di "Pirati dei Caraibi" ha usato parole pesantissime nei confronti dell'ex moglie: "Bruciamo Amber. Affoghiamola prima di bruciarla! Poi scop***ò il suo cadavere carbonizzato per essere sicuro che sia morta", ha scritto.

 

DEPP PERSO TRA PILLOLE E ALCOL - In tribunale sono stati letti altri messaggi, scritti dal divo nel maggio 2014. "Smetterò sul serio di bere. Ho bevuto tutta la notte prima di prendere Amber per volare a Los Angeles domenica scorsa... Amico, è stato brutto".

 

"Non ho mangiato per giorni... polveri... mezza bottiglia di whiskey, un migliaio di red bull e vodka, pillole, due bottiglie di champagne sull'aereo e cosa ottieni?? Un inhun (nativo americano ndr,) arrabbiato e aggressivo in un fott*** blackout, che urla oscenità e insulta chiunque si avvicini. Ho chiuso", ha scritto ancora Depp all'amico, riferendosi sempre alla Heard.

 

Ti potrebbe interessare:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali