PRIMA GIORNATA

Giffoni Film Festival 53, Claudio Bisio debutta da regista con un film contro la guerra

Giornata inaugurale per il festival di cinema per ragazzi, tra gli ospiti Diana Del Bufalo, Valeria Scalera e Angelina Mango

21 Lug 2023 - 09:50
Claudio Bisio © IPA

Claudio Bisio © IPA

E' iniziato il Giffoni Film Festival 53. L'ormai tradizionale appuntamento con la rassegna di cinema per ragazzi si è aperto con la presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola che, in un videomessaggio, salutato i 6.500 giovanissimi giurati dicendo loro "divertitevi, siate aperti, discutete, fate domande, portate a casa un po' di Europa e fatela crescere ovunque torniate". Tra i protagonisti della prima giornata Claudio Bisio, che ha presentato il suo primo film da regista, "L'ultima volta che siamo stati bambini", che arriverà nelle sale italiane il 12 ottobre, distribuito da Medusa Film, storia di quattro bambini che giocano alla guerra mentre attorno esplode quella vera. 

Fotogallery - Gli ospiti della prima giornata del Giffoni Film Festival 2023

1 di 28
© IPA  | Diana Del Bufalo© IPA  | Diana Del Bufalo© IPA  | Diana Del Bufalo© IPA  | Diana Del Bufalo

© IPA | Diana Del Bufalo

© IPA | Diana Del Bufalo

A tagliare il nastro di Giffoni Film Festival 53 è stato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, insieme allo storico patron Claudio Gubitosi. "E' più di mezzo secolo che godiamo di questo evento. E' un evento rivolto alle giovani generazioni che parla di futuro, di un mondo nuovo", sottolinea De Luca. Ed è "ispirato ai valori della solidarietà, dell'incontro tra giovani di diversi popoli, culture, religioni, che è il messaggio che dovremo far passare nel mondo contemporaneo: non c'è salvezza senza dialogo e convivenza tra i diversi".

Quest'anno il tema della rassegna è Indispensabili, con un manifesto - una grande mano aperta - il cui concept è stato ideato dallo scrittore Erri De Luca. L'amicizia, l'amore, la scoperta dell'altro, il passaggio all'età adulta, il rapporto tra nuove generazioni e social network, ma anche la malattia, la perdita, i conflitti: sono alcuni dei temi affrontati dalle oltre 100 opere in concorso. 6.500 giovani provenienti da 30 nazioni le valuteranno per poi decretare i vincitori del Gryphon Award. Saltata, causa lo sciopero degli attori che impedisce interviste e partecipazione ad eventi pubblici, la presenza delle star internazionali Matt Smith e Asa Butterfield, l'edizione 53 mette ancor più sotto i riflettori le star italiane: come Carlo Verdone, che domenica sarà protagonista di un incontro speciale con i juror. Per tutti, gli auguri di buon festival pronunciati domenica scorsa durante l'angelus da Papa Francesco, salutando una delegazione di Giffoners in piazza San Pietro.

Vanessa Scalera a Giffoni: "Recitare è tutto"

 L'energia e la forte personalità di Vanessa Scalera hanno riscaldato il primo giorno del Festival di Giffoni. L'attrice parla dell'"irripetibile" Eduardo De Filippo: "Sono felice di aver interpretato Filumena Marturano", e tornerò a vestire i panni di un personaggio del drammaturgo partenopeo nella versione televisiva di "Napoli Milionaria". Quanto a personaggi femminili dalla forte personalità, confessa che non le spiacerebbe un incontro televisivo crossover tra la 'sua' Imma Tataranni, Lolita Lobosco e Mina Settembre, "tutte donne dal carattere molto forte ed incisivo". Per Vanessa Scalera recitare è vita: da quando aveva solo pochi anni già voleva fare questo mestiere. "Per me la recitazione è tutto" aggiunge e nel ripercorrere le tappe fondamentali della sua carriera descrive Massimiliano Gallo (suo partner sia in "Imma Tataranni" che in "Filumena Marturano" e anche nel prossimo "Napoli Milionaria") come "un attore generoso e raro". Alla domanda sull'essere e sentirsi "indispensabili", tema principale del Festival, Vanessa Scalera dichiara che per lei "è indispensabile l'incontro con il regista e con l'attore" poiché solo grazie a questo incontro magico l'attrice riesce a dare il meglio di sé. E, aggiunge, "scelgo in base alla storia e non in base al ruolo".

Diana del Bufalo: "Ora imparo ad amare la mia unicità"

 "Sarò Maddalena, una ragazza insicura che imparerà ad amare la sua unicità". Diana Del Bufalo, ospite della prima giornata del Giffoni Film Festival, anticipa i suoi programmi per la prossima stagione, che la vedrà dividersi tra teatro e televisione. L'attrice ha da poco terminato le riprese di "Pensati sexy" una commedia di cui è protagonista, diretta da Micaela Andreozzi che uscirà nel 2024. "Io, 'patatona', imparerò a sentirmi sexy, grazie alla complicità di un'amica e, soprattutto, al cambiamento che partirà da dentro". Nel cast del film anche Raoul Bova, Alessandro Tiberi, Angela Finocchiaro, Jenny De Nucci, Fabrizio Colica e Valentina Nappi. Dal prossimo ottobre, invece, sarà in tournèe con il musical "Cabaret" insieme ad Arturo Brachetti, per la regia di Luciano Cannito, "In un tripudio di costumi e musica dove potrò mettere a frutto le mie doti". "E' da tutta la vita che studio musica - ha affermato Del Bufalo, figlia di un soprano - Sono molto fortunata, perché i ruoli che interpreto spesso mi permettono di dare sfogo a tutte le mie passioni insieme".

Tra gli ospiti della prima giornata festeggiatissime dai ragazzi presenti, anche Fem, la cantante ex concorrente di "X Factor", e Angelina Mango. Angelina poi alla sera è stata protagonista di un concerto dal vivo.

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri