FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Elton John interrompe in lacrime il concerto a Auckland: "Ho la polmonite"

Il musicista britannico 72enne si è scusato con il pubblico: "Sono senza voce", lo staff assicura che tornerà a cantare

"Ho appena perso completamente la voce, non posso cantare". Elton John visibilmente turbato è stato costretto a interrompere il concerto in Nuova Zelanda per colpa di una polmonite. A metà performance al Mount Smart Stadium di Auckland il musicista britannico 72enne ha fermato l'esibizione e si è scusato. "Devo andare. Mi dispiace", ha detto in lacrime mentre si appoggiava al piano e scuoteva la testa.

 

LEGGI ANCHE >

Oscar 2020, da "Parasite" a Elton John, ecco tutti i premiati di questa edizione

 

Il pubblico ha risposto con un'ovazione mentre Elton si allontanava dal palco aiutato da diversi assistenti.

Prima di iniziare il concerto il cantante aveva avvisato il pubblico che gli era stata diagnosticata una polmonite. I promotori del tour Chugg Entertainment hanno riferito che John è a riposo e che i medici sono sicuri che si riprenderà. Elton ha infatti intenzione di continuare a esibirsi nei concerti rimanenti in Nuova Zelanda e Australia.
 

TI POTREBBE INTERESSARE: 

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali