FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Brit Awards 2020, Billie Eilish trionfa e scoppia in lacrime per colpa degli hater

La cantante ha vinto il titolo di miglior artista femminile internazionale

brit awards 2020 show

Per Billie Eilish gli ultimi mesi sono stati ricchi di soddisfazioni (i Grammy vinti, l'esibizione agli Oscar e la partecipazione al film di James Bond), ma anche di pressioni. Sul palco dei Brit Awards, dove è stata premiata da Mel C come miglior artista femminile internazionale, la giovane cantante californiana si è lasciata andare all'emozione ed è scoppiata in lacrime. "Di recente mi sono sentita molto odiata", ha ammesso.

Leggi anche>

Billie Eilish compie 18 anni: in un libro il mondo del nuovo fenomeno del pop

 

BILLIE EILISH: "GLI HATER MI STAVANO ROVINANDO LA VITA" - "Quando sono sul palco e vedo voi che mi sorridete, mi fate venire davvero voglia di piangere e voglio piangere adesso, quindi grazie"', ha concluso. Un discorso che si riallaccia alla decisione di prendersi una pausa dai social network, per colpa degli hater che erano arrivati ad avvelenarle la vita.

 

"Ho smesso completamente di leggere i commenti. Mi stavano rovinando la vita, è strano. Puoi fare le cose migliori di sempre, ma le persone ti odieranno comunque", aveva ammesso al talk "BBC Breakfast". "Avrei dovuto smettere di leggerli da tempo, ma il problema è sempre voler stare in contatto con i fan. Gli hater hanno rovinato tutto questo, è uno schifo".

 

LEWIS CAPALDI RE DELLA SERATA - Se Billie è stata la reginetta della serata, il ruolo di re è spettato a Lewis Capaldi. L'artista scozzese ha conquistato il riconoscimento di miglior artista emergente e quello di canzone dell'anno con "Someone You Loved", dedicata alla nonna scomparsa due anni fa. Al rapper Dave è andato invece il premio come miglior album ("Psychodrama"), mentre il collega Stormzy si è portato a casa la statuetta di miglior artista maschile. I Foals sono stati incoronati migliore band dell'anno e a  Tyler, the Creator è andato il riconoscimento per miglior artista maschile internazionale.

Brit Awards 2020: da Rod Stewart a Lizzo e Billie Eilish, guarda le foto dello show

LE ESIBIZIONI LIVE - A far decollare l'evento ci hanno pensato le esibizioni dal vivo degli ospiti. Mabel, vincitrice nella categoria miglior artista femminile, ha inaugurato la cerimonia di premiazione sulle note di "Don’t Call Me Up", mentre Harry Styles ha cantato live la sua "Falling". Lizzo ha proposto un travolgente midley delle sue hit, mentre Billie Eilish ha cantato per la prima volta dal vivo "No Time To Die" (tema del nuovo film di James Bond).

 

Il gran finale è stato affidato alla leggenda Rod Stewart, che ha riformato I Faces sul palco della 02 Arena, chiamando a raccolta il chitarrista Ron Wood e il batterista Kenney Jones. “Questo show ha 40 anni, ma i Faces hanno 50 anni. Eravamo in cinque una volta, ora ce ne sono tre” ha dichiarato Stewart dal palco, prima d suonare con i compagni "Stay With Me”.

 

I VINCITORI

Miglior artista maschile - Stormzy
Miglior artista femminile - Mabel
Miglior gruppo - Foals
Miglior artista emergente- Lewis Capaldi
Miglior stella in ascesa - Celeste
Canzone dell'anno - "Someone you loved", Lewis Capaldi
Album dell'anno - "Psychodrama", Dave
Miglior artista maschile internazionale - Tyler, The Creator
Miglior artista femminile internazionale - Billie Eilish

 

 

Ti potrebbe interessare:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali