FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Età avanzata e patologie pregresse: aggiornato il report dell'Iss con l'identikit delle vittime di coronavirus

Lʼetà media dei pazienti morti è di 80 anni, più del 60% sono uomini. Tre su quattro prima del ricovero presentavano febbre e dispnea

coronavirus covid ospedale medici generica

Un'età media di 80 anni, in prevalenza uomini e con gravi patologie pregresse. E' questo l'identikit delle vittime di coronavirus, secondo i dati aggiornati al 14 maggio nel report dell'Istituto superiore di Sanità. L’analisi si basa su un campione di 29.692 pazienti deceduti e conferma le caratteristiche che erano già emerse nelle scorse settimane. Le donne sono il 39,8% delle vittime e l'età media dei deceduti è più alta di quasi vent'anni rispetto ai pazienti (ferma a 62 anni).

I dati evidenziano che le donne decedute hanno un’età più alta rispetto agli uomini, 85 anni contro 79. Solo l'1,1% del campione (332 vittime) aveva età inferiore a 50 anni. In particolare, 74 di questi avevano meno di 40 anni (49 uomini e 25 donne con età compresa tra 0 e 39 anni). Confermato il ruolo delle patologie pregresse: sulla base dei 2.848 deceduti per i quali è stato possibile analizzare le cartelle cliniche, il numero medio di patologie osservate è di 3,2. Il 59,8% delle vittime ne presentava almeno tre. Quanto ai sintomi osservati prima del ricovero, febbre e dispnea si confermano i più comuni (76% e 73%). Meno frequenti diarrea e emottisi. Il 5,8% delle persone non presentava alcun sintomo.

 

Tra le complicanze insorte, invece, l'insufficienza respiratoria ha colpito la quasi totalità dei pazienti, il 96,8%, seguita da danno renale acuto (22,0%), sovrainfezione (12,2%) e danno miocardico acuto (10,6%). Per affrontare il coronavirus la terapia antibiotica è stata usata in più di 5 pazienti su 6, meno usata quella antivirale (58%), più raramente la terapia steroidea (37%). In media, dall'insorgere dei sintomi al decesso sono trascorsi 11 giorni, 6 dal ricovero in ospedale al decesso. Questo dato è di 3 giorni più lungo per coloro che sono stati trasferiti in rianimazione.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali