FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Usa, la Camera approva la mozione di impeachment contro Trump per l’assalto al Congresso

Il tycoon diventa così il primo presidente della storia a finire in stato d'accusa due volte. "I miei veri sostenitori non giustificano la violenza"

Con una procedura lampo di un solo giorno, la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti approva la mozione di impeachment contro Donald Trump per incitamento all'insurrezione: per aver incoraggiato i suoi sostenitori ad assaltare il Congresso e impedire la certificazione della vittoria di Joe Biden. Il tycoon diventa così il primo presidente della storia a finire in stato d'accusa due volte, dopo quella per l'Ucrainagate.
 

Per condannare Trump il Senato ha ora bisogno di un maggioranza dei due terzi: i seggi nella Camera alta del Congresso sono ora divisi esattamente a metà tra repubblicani e democratici.

 

Pelosi firma l'impeachment: "Nessuno è al di sopra della legge" - "Nessuno è al di sopra della legge", ha dichiarato la speaker Nancy Pelosi firmando con i "manager" dell'impeachment l'articolo della messa in stato d'accusa di Trump.

 

 

Trump: "I miei veri fan non giustificano la violenza" - Il presidente uscente è poi tornato a condannare la violenza, affermando che non c'è mai una giustificazione per la violenza e che l'ha già condannata inequivocabilmente la scorsa settimana. Quelli che hanno assaltato il Congresso "saranno assicurati alla giustizia", ha ammonito, sostenendo che nessuno dei suoi veri sostenitori potrebbe giustificare la violenza politica. "Se fate qualunque di queste cose non state sostenendo il nostro movimento", ha dichiarato.

 

Appello agli americani: "Superate gli impeti del momento" - In una dichiarazione raccolta in un video di cinque minuti, Trump non ha accennato per niente all'impeachment. Il tycoon ha però lanciato un appello a tutti gli americani a "superare gli impeti del momento", affermando di essere concentrato nel portare avanti gli interessi dell'intera nazione.

 

Usa, la Camera approva la mozione di impeachment contro Trump

 

"Sbagliati e pericolosi i tentativi di censura" - Donald Trump ha poi parlato dei tentativi di censura nei confronti dei "nostri concittadini sono sbagliati e pericolosi, un attacco senza precedenti alla libertà di parola". Il riferimento è al bando da parte delle piattaforme social.

 

A favore dieci deputati repubblicani - A favore della risoluzione di impeachment contro Trump per incitamento all'insurrezione hanno votato dieci deputati repubblicani su 211. La Casa Bianca se ne aspettava circa venti. Nella prima messa in stato d'accusa per l'Ucrainagate nessuno esponente Gop aveva rotto le righe. Per i democratici 222 sì, per i repubblicani 197 no. Cinque parlamentari si sono astenuti.

 

Ivanka Trump non parteciperà al giuramento di Biden - Ivanka Trump non presenzierà all'insediamento di Joe Biden il 20 gennaio. Secondo una fonte della Casa Bianca, la figlia-consigliera del tycoon rispetta la transizione dei poteri, ma non è consuetudine che i figli del presidente uscente partecipino alla cerimonia.

 

La consigliera di Trump lascia la Casa Bianca - In percedenza era giunta notizia che la consigliera della Casa Bianca Hope Hicks, a lungo a fianco di Donald Trump, si era dimessa dal suo incarico. L'ultimo giorno di Hicks a Washington è stato martedì: il suo è stato un passo indietro definitivo previsto prima della rivolta del 6 gennaio al Campidoglio degli Stati Uniti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali