FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Von der Leyen: "Oggi Bruxelles è il centro del mondo libero" | Kiev accusa Mosca: già 400mila ucraini deportati in Russia

Vertici Nato e G7 e Consiglio europeo a un mese dall'invasione. L'Alleanza atlantica: "Rafforzeremo le difese contro le minacce chimiche e nucleari"


Il governo di Kiev esulta sui social: "Distrutta una nave da guerra russa a Berdyansk"

Una grande nave russa sarebbe stata distrutta nel porto occupato dai russi di Berdyansk, nel sud-est dell'Ucraina. Lo fa sapere la Marina militare ucraina, secondo quanto riportano i media ucraini. In un video che circola sui media ucraini si vede la nave che esplode e la spessa nube di fumo e fiamme. Berdyansk, sul mare di Azov a circa 70 a sudovest di Mariupol, è stata occupata dalle truppe russe il 27 febbraio. La nave sarebbe utilizzata come trasporto truppe. Non è chiaro se sia stato compiuto un sabotaggio o siano state usate armi a distanza. 

Leggi Tutto Leggi Meno

Il conflitto russo-ucraino arriva al suo ventinovesimo giorno.

A un mese esatto dall'inizio dell'invasione russa

, Bruxelles ha ospitato i vertici di Nato, G7 e Consiglio europeo. L'Alleanza atlantica ha espresso l'intenzione di "migliorare la propria preparazione e prontezza per le minacce chimiche, biologiche, radiologiche e nucleari" e deciso di fornire più assistenza all'Ucraina. Kiev lancia durissime accuse a Mosca: "Sono già state deportate in Russia 402.000 persone, di cui 84.000 bambini. E non sappiamo cosa sia successo loro". Il collettivo

Anonymous

riferisce di aver hackerato la Banca centrale russa.
  • 24 mar

    G7: uniti per pace, insieme per raccolta prove crimini guerra

    Il G7 si dice unito nel riportare la pace e la stabilità e si impegna a lavorare "insieme a sostegno della raccolta di prove per i crimini di guerra" in Ucraina. Lo afferma il G7 nel comunicato diffuso al termine della riunione.

  • 24 mar

    Vertice Ue, Biden: la cosa più importante è unità Occidente

    Di fronte al presidente russo Vladimir Putin che vuole dividere l'Europa e la Nato, "sin dall'inizio il mio punto di vista è che la cosa più importante che noi, l'Occidente, dobbiamo fare è essere uniti, e questo sembra un eufemismo, ma voglio dire davvero, letteralmente". Lo ha affermato il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, arrivando al Consiglio europeo di Bruxelles dopo aver partecipato ad altri due vertici, quello della Nato e del G7, sempre a Bruxelles.

  • 24 mar

    Mosca: summit Nato dimostra la volontà di proseguire le ostilità

    La decisione della Nato di continuare a sostenere Kiev conferma che "l'Alleanza atlantica vuole che le ostilità continuino". Lo ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova. "Gli Stati membri dell'organizzazione hanno dimostrato assoluta lealtà a Washington, la loro disponibilità a seguire le sue linee guida per il totale contenimento della Russia e continuare a fornire supporto politico e pratico al regime di Kiev", ha spiegato.

  • 24 mar

    Colloquio tra Biden-Draghi sul sostegno all'Ucraina

    Durante il G7 il presidente Usa Joe Biden ha parlato con il premier Mario Draghi di Russia e Ucraina. Secondo la Casa Bianca i due leader hanno discusso l'impegno condiviso per continuare a ritenere la Russia responsabile per le sue azioni in Ucraina e per sostenere il governo di Kiev e la popolazione.

  • 24 mar

    Ucraina, Biden a Bruxelles: "Valutiamo sistemi di difesa aerea" - VIDEO

  • 24 mar

    Ucraina, botta e risposta a distanza tra Zelensky e Lavrov - VIDEO

  • 24 mar

    Di Maio: "Ue aiuti Paesi membri a sostenere impatto guerra"

    "Come Italia spingiamo affinché l'Ue sostenga i Paesi membri per sostenere gli effetti della guerra di Putin". Lo scrive il ministro degli Esteri Luigi Di Maio su Facebook parlando del conflitto in Ucraina.

  • 24 mar

    Boris Johnson: "Se Putin usa le armi chimiche, sarà la sua fine"

    L'eventuale uso di armi chimiche da parte della Russia in Ucraina scatenerebbe un'ondata di "orrore viscerale" fra i leader del mondo e avrebbe "conseguenze catastrofiche" per lo stesso Vladimir Putin. Lo ha detto il premier britannico Boris Johnson dopo il vertice Nato-G7, sottolineando di condividere il timore di Joe Biden che la denuncia di Mosca sul presunto ritrovamento di laboratori di guerra biologica in Ucraina possa essere una provocazione in vista di un utilizzo di "armi chimiche sotto falsa bandiera"; ma aggiungendo di ritenere che "Putin capisca" che una scelta simile sarebbe "profondamente catastrofica per lui".

  • 24 mar

    Biden: la Russia dovrebbe essere esclusa dal G20

    "La Russia dovrebbe essere rimossa dal G20". Lo ha detto Joe Biden parlando a Bruxelles. Il presidente ha detto di aver chiesto che invece l'Ucraina possa parteciparvi.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali