FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti, ora sullʼOcean Viking sono più di 350 | Open Arms, dopo Gere e Banderas si mobilita anche Bardem

Salvini irremovibile: "Ribadiamo lʼassoluto divieto di ingresso di navi straniere nelle acque italiane"

Altri 105 migranti sono stati salvati dalla Ocean Viking, la nave di Sos Mediterranee e Medici Senza Frontiere, al largo della Libia. Si tratta del quarto intervento negli ultimi giorni e ora a bordo ci sono 356 persone. "Ribadiamo l'assoluto divieto di ingresso di navi straniere nelle acque italiane. Si aprano i porti di Francia, Spagna o Norvegia", commenta il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, riferendosi anche a Open Arms.

Open Arms: "L'Europa ci ha abbandonato" - La "situazione a bordo è molto complicata e può peggiorare da un momento a l'altro, abbiamo bisogno di una soluzione prima possibile". E' l'appello, lanciato all'undicesimo giorno in mare, di Open Arms che torna a chiedere un porto sicuro per poter sbarcare le persone salvate davanti alla Libia, accusando l'Europa di averle "abbandonate".

"La stanchezza è tanta, ma non è non solo fisica - scrive su Twitter la ong catalana - è anche la consapevolezza della follia di questa situazione, con 160 persone fragili e bisognose di aiuto in mare da 11 giorni". Una situazione di cui è colpevole anche l'Ue: "La sua mancanza di umanità è assoluta", dice ancora la ong.

A bordo intanto sono rimasti in 151: dopo il ventenne con presunta tbc sbarcato ieri a Lampedusa con una motovedetta della guardia costiera italiana, è stato completato anche il trasferimento a Malta di due donne che avevano bisogno di cure in ospedale e dei loro accompagnatori, in tutto otto persone. Sono stati trasferiti su una motovedetta delle forze armate maltesi e portati a La Valletta.

Dopo Gere e Banderas si mobilita anche Bardem - E intanto, dopo Richard Gere e Antonio Banderas, un'altra star del cinema come Javier Bardem si schiera con Open Arms, chiedendo al governo spagnolo di intervenire e di fare pressione sull'Europa affinché i migranti a bordo possano sbarcare ed essere ridistribuiti nei vari Paesi europei. "Open Arms - dice Bardem in un video - sta facendo un lavoro straordinario e necessario per la dignità umana e per salvare la vita di persone che scappano da situazioni che noi non possiamo neanche immaginare, con l'unico obiettivo di dare un futuro ai propri figli e alle proprie famiglie".

La Open Arms ha chiesto asilo alla Spagna per 31 minorenni. La richiesta in una lettera è stata formalizzata dal capitano della nave dell'Ong spagnola. "Chiedo all'ambasciata di Spagna a Malta di trasmettere al governo spagnolo questa richiesta di asilo dei minori nominati in questo testo" perché sia trattata "con urgenza. Il governo maltese aveva annunciato di accettare di accogliere gli utlimi 39 migranti soccorsi, ma di rifiutare gli altri 121 presenti a bordo da nove giorni, scatenando le critiche dell'Ong spagnola, che ha in particolare denunciato le tensioni e i timori attribuiti ai migranti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali