FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Darya Dugina, intelligence Usa: c'è il governo di Kiev dietro l'omicidio

Il consigliere di Zelensky, Mykhailo Podolyak, nega: "Non era un obiettivo tattico o strategico" 

Ansa

Secondo l'intelligence americana, dietro l'omicidio di Darya Dugina, la figlia del filosofo ultranazionalista russo Alexander Dugin uccisa ad agosto in un attentato, ci sarebbe il governo ucraino.

Kiev, per bocca del consigliere di Zelensky, Mykhailo Podolyak, smentisce: "Non era un obiettivo tattico o strategico". Gli Stati Uniti - precisano - "non hanno preso parte all'attacco, né fornendo informazioni né altre forme di assistenza", precisa una fonte al New York Times. I servizi Usa inoltre non sarebbe stati nemmeno a conoscenza dell'operazione.

L’omicidio di Dugina - Le fonti citate dal New York Times non conoscono l’identità dei mandanti dell’omicidio né sanno se Zelensky ne fosse al corrente. Alcuni sostengono che il vero obiettivo dell’attentato fosse Dugin in persona.

 

L'Ucraina, all'indomani dell'attentato mortale, ha negato qualsiasi coinvolgimento e ha continuato a negare la propria eventuale responsabilità quando è stata interpellata da Washington riguardo alle conclusioni dell'intelligence Usa.

 

Intelligence russa: Daria Dugina uccisa da una killer ucraina

Sentito dal quotidiano americano Mykhailo Podolyak, consigliere di Zelensky, ha ribadito che Kiev non è coinvolta nella morte di Dugina. "Non era un obiettivo tattico o strategico per l'Ucraina", ha dichiarato.

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali