FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Canada: uomo ripara vecchie console e le trasforma in regali per famiglie bisognose

Jasen Kerr ha deciso di diventare il Babbo Natale della sua comunità, dopo che questa lo aveva aiutato per più di un anno nella sua lotta al cancro

Jasen Kerr - Canada - Videogiochi
IGN

Ci sono storie che sono destinate a diventare delle vere e proprie favole di Natale a lieto fine. Una delle più significative riguarda un uomo di Alberta, un'estesa provincia a ovest del Canada occidentale,  che per il quarto anno di fila ha deciso di riparare vecchie console per videogiochi e donarle alle famiglie bisognose.

Jasen Kerr, padre single che ha dovuto combattere il cancro spendendo tutti i suoi risparmi, aveva comprato un paio di giochi PS3 come regalo per i suoi figli. Il giorno prima di Natale, però la console aveva smesso di funzionare. "A Natale, non avevamo molto", ha detto Kerr, ricordando le circostanze che lo hanno portato a fondare la Jay's Charity for Families in Need.

 

L'uomo ha così pubblicato una richiesta di aiuto sui social media, riuscendo a ottenere quattro console e circa 100 giochi la mattina stessa. "Quel giorno, ho regalato le altre tre console e un po' di giochi ad alcune famiglie che conoscevo", ha detto. La sua associazione raccoglie videogiochi, console, computer e dispositivi elettronici, donandoli alle famiglie che ne hanno bisogno nella zona di Edmonton dopo averle riparate, giusto in tempo per la mattina di Natale.

 

Nel secondo anno di attività, le console donate sono diventate 11 e poi 14 nel terzo. "Quest'anno penso di essere arrivato quasi a 30", ha detto Kerr. "I riscontri avuti su alcuni degli annunci che ho pubblicato sono stati assolutamente incredibili. E quest'anno sono sorpreso di quante persone ci abbiano effettivamente contattato per chiedere aiuto".

 

Jasen Kerr - Canada - Videogiochi
IGN

 

Kerr usa infatti Facebook per pubblicare post che gli occorrono a rintracciare le famiglie che hanno bisogno della sua assistenza. La sua casa di Gibbons, a circa 35 chilometri a nord-est di Edmonton, è piena di console, videogiochi e dispositivi elettronici pronti a essere donati. Lavora tutto l'anno per ripulirli, ripararli e testarli.

 

Con l'aiuto di volontari, Kerr mira a consegnare pacchetti contenenti una console, controller e diversi giochi a più di due dozzine di famiglie durante la notte della vigilia di Natale. "Sono onorato di avere la possibilità di aiutare queste persone", ha affermato. "Perché a un certo punto sono stato io ad aver avuto bisogno di loro, quindi so come ci si sente a voler provvedere ai propri figli. Per me, non si tratta dei genitori, ma del sorriso sul volto dei loro figli quando si rendono conto di aver ricevuto un regalo da scartare".

 

Una volta che tutti i regali saranno stati consegnati e saranno al sicuro sotto l'albero, Kerr dice che si rimetterà al lavoro per prepararsi alle consegne del Natale successivo.

 


 

Vieni su IGN Italia per altre notizie e video su questo gioco!

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali