NON SOLO A VENEZIA 79

Timothée Chalamet: perché si discute dei suoi look da red carpet

Da Venezia 79 alla notte degli Oscar, da Cannes al Met Gala: lo stile dell’attore 26enne ha un significato preciso

05 Set 2022 - 00:00
1 di 26
© IPA  | Timothée Chalamet a Venezia 79© IPA  | Timothée Chalamet a Venezia 79© IPA  | Timothée Chalamet a Venezia 79© IPA  | Timothée Chalamet a Venezia 79

© IPA | Timothée Chalamet a Venezia 79

© IPA | Timothée Chalamet a Venezia 79

Ops, l’ha fatto di nuovo. Timothée Chalamet a Venezia 79 ha fatto impazzire pubblico e stampa e ha monipolizzato il dibattito sui social con la scelta del suo look da red carpet. Competo rosso fuoco smanicato, gli immancabili stivaletti neri a punta e, soprattutto, schiena nuda. Dopo la notte degli Oscar, Cannes e il Met Gala, l’attore 26enne ha dato un’altra delle sue lezioni di stile, sempre con un significato ben preciso.

OLTRE – Lo stile di Timothée Chalamet, a giudicare dalla sua “red carpet experience”, manda all’aria gli stereotipi, senza mai risultare fuori luogo o scadere nella volgarità. Aria da fanciullo e sguardo attraente, sensuale e fascinoso, spregiudicato come un ragazzo qualsiasi e sfrontato come chi sa di esserlo. Gioca con i look, mescola gli stili e lo fa con leggerezza, come senza prendersi mai sul serio. Ma anche con una sicurezza che sovverte gli ordini costituiti, rivela la propria personalità e rende liberi da ogni genere di costrizione, sociale e sessuale. Un monito per tutti, un incoraggiamento a osare per essere davvero se stessi.

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri