FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Moda, il bikini compie 74 anni: i più iconici da Marilyn alla Bardot

La vera rivoluzione del costume a due pezzi non è stata tanto mostrare le curve ma il coraggio di ricominciare

Moda, il bikini compie 74 anni: ecco quelli che hanno segnato un'epoca

Deve il nome all’atollo delle Isole Marshall dove gli americani, proprio nello stesso periodo, stavano conducendo i loro test nucleari. In effetti, qualcosa di esplosivo lo è stato davvero. Il 5 luglio compie 74 anni il bikini, ideato nel 1946 da Louis Réard. Fu letteralmente una vera bomba, al punto che per presentarlo fu necessario rivolgersi a una spogliarellista

I MODELLI CHE HANNO SEGNATO UN’EPOCA - Il più celebre di sempre è il ‘Dr No Bikini’, il due pezzi bianco indossato da Ursula Andress nel film del 1962 ‘Agente 007 - Licenza di uccidere’. Più o meno rivisitato, continua a essere gettonatissimo e proposto dai brand anche oggi. A contribuire al successo del costume da bagno, dalle forme via via ridotte e sempre più popolare, è stata anche Hollywood e le celebri pin up degli Anni Cinquanta, a cominciare da Marilyn Monroe. Sophia Loren, sempre in quegli anni, ha vinto il titolo di Miss Eleganza indossando un modello in raso. Indimenticabili anche altre icone di bellezza e indiscusso fascino, come Brigitte Bardot. 

UN SIMBOLO RIVOLUZIONARIO - A onor del vero, le prime testimonianze dell’esistenza del bikini risalgono già ai tempi dell’Antica Roma. Alcuni mosaici della Villa romana del Casale di Piazza Armerina, in Sicilia, ritraggono infatti delle ragazze intente a fare sport in slip e reggiseno. La storia del costume da bagno passa anche dai primi anni del Novecento: dal principio era sostanzialmente costituito da una tunica abbinata a un paio di pantaloni attillati. Nel corso dei decenni, si sono sperimentate variabili che lo hanno reso sempre più vicino ai modelli che si indossano anche oggi. Tuttavia, la vera rivoluzione del bikini non è stata tanto quella di scoprire il corpo delle donne, mettendo in mostra le curve e ‘liberandone’ la sensualità, pregi e difetti. Bensì quella di assumere da subito una forte valenza di emancipazione. Simbolo di coraggio e rinascita negli anni del Dopoguerra, vale lo stesso anche ai giorni nostri. 
 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali