FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Moda e sostenibilità: le 7 regole far durare un capo anche vent'anni

Un investimento sul futuro e sulla qualità per favorire una maggiore consapevolezza anche da parte dei consumatori

Moda uomo e sostenibilità, le proposte di Gant e la campagna ‘The 7 Rules’ 

Una moda sempre più attenta all’ambiente, sostenibile, etica, lontana da logiche consumistiche. Il nuovo corso a cui stiamo ormai assistendo prevede una maggiore consapevolezza da parte delle maison, dei brand, dei consumatori. Una sorta di riaffermazione dell’amore, sì, per il bello ma che sia anche giusto e responsabile. Un investimento sul futuro e sulla qualità dei capi nel tempo. Perché, con le giuste attenzioni, una camicia può durare anche vent’anni. Già, ma come fare? Attraverso sette (semplici) regole...

LE SETTE REGOLE – Rinfrescare, riparare, riusare, ridare, rifare, riciclare e affittare. Sono queste le ‘formule magiche’ per promuovere una moda ‘circolare’ e far durare i propri indumenti nel tempo. È questa anche l’idea alla base dell’ultima campagna lanciata da Gant. Il brand, nato nel 1949, si è posto come obiettivo per questo 2020 di ricavare l’80% della sua collezione uomo da fonti sostenibili (e di arrivare addirittura al 100% entro il 2025). Un’impresa ambiziosa e difficile ma non impossibile.  

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali