FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Uomo, come portare la barba in sicurezza al tempo del Covid 

Attenzione alla lunghezza, ci sono delle linee guida specifiche da seguire: i consigli del virologo Fabrizio Pregliasco

L’importante è che non sia troppo lunga, né folta. Come regolarsi con la barba al tempo del Covid 19? Va curata adeguatamente e portata sempre pulita. Le linee guida per gli operatori sanitari sono più stringenti ma per tutti, ad ogni modo, vale il consiglio di non lasciarla crescere, soprattutto in questa fase ancora molto legata all’emergenza coronavirus. A rappresentare una fonte di rischio sono soprattutto “quelle più imponenti, da hipster o tipo Garibaldi”, spiega il virologo Fabrizio Pregliasco. Cura e igiene sono sempre fondamentali.

ATTENZIONE ANCHE A BAFFI E PIZZETTO - “Sui foglietti allegati alle mascherine FFP2 si legge: non usare con barba, basette o baffi che potrebbero impedire una buona tenuta del respiratore sul volto”, spiega il professor Fabrizio Pregliasco, a cui si è rivolto il brand Gillette di P&G, che negli ultimi mesi si è impegnato a dare sostegno a volontari della Croce Rossa e personale sanitario al lavoro negli ospedali, donando decine di migliaia di rasoi e gel barba e contributi economici. “Gli operatori sanitari dovrebbero radersi il viso in questo periodo di emergenza, ma anche un normale cittadino che in questo momento decide di farsi crescere la barba andrebbe dissuaso in via prudenziale”, sottolinea l’esperto. È ben noto infatti, spiega sempre il virologo, che la barba può rappresentare un veicolo di trasmissione di batteri e virus e può trattenere le famigerate droplets, le goccioline di saliva nebulizzata che possono essere veicolo di contagio del Covid 19. Attenzione, pertanto, anche a baffi e pizzetto.


LE LINEE-GUIDA E IL PARERE DELL’ESPERTO - Cura e igiene sono, perciò, tanto più fondamentali, così come una rasatura effettuata bene, giornalmente e con strumenti e prodotti adeguati, in maniera sistematica, anche per evitare microlesioni. “Per facilitare la rasatura va prima lavato bene il viso – prosegue Pregliasco –, per idratare i peli, vanno poi usati creme e gel da barba e non va esercitata troppa pressione sul rasoio, che va sciacquato frequentemente, per permettere una facile asportazione dei peli. L’aspetto igienico va rafforzato soprattutto in estate”. Meglio, quindi, la barba corta, più facile da gestire e nella manutenzione. Ovviamente – ma è sempre bene sottolinearlo – “prima di indossare la mascherina vanno sempre lavati bene le mani e il viso”.
 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali