FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Moda, è boom di mascherine ‘fai-da-te’: gli step per realizzarne una

Contro la noia da quarantena, ecco in quattro semplici step come provare a realizzarne una in tessuto, lavabile e riutilizzabile

Andranno indossate anche per tutta la fase 2 e stanno via via diventando addirittura trendy, grazie ai rivestimenti in tessuti fantasia. Presìdi necessari per difendersi dalla diffusione del coronavirus, le mascherine vengono ormai prodotte in maniera continuativa e massiccia da centinaia di imprese della moda che hanno convertito la produzione in tempi record. Se si volesse, invece, provare a realizzarle da soli, il web è una miniera inesauribile di tutorial e spunti utili (anche stravaganti)

PRIMA DI METTERSI ALL’OPERA - Innanzitutto, una precisazione importante: gli esperti raccomandano di fare attenzione. È bene indossare mascherine omologate e certificate, perché quelle ‘fai-da-te’ non garantiscono la protezione dal virus ma, se si seguono determinate indicazioni, possono evitare che chi le indossi diffonda il contagio. Chiarito questo punto essenziale, vediamo in pochi step come provare a realizzarne una in casa nel modello che imita le mascherine chirurgiche, anche solo per vincere la noia da quarantena.


STEP 1 - Iniziate tagliando due rettangoli, uno di stoffa (è preferibile il cotone) e uno di tessuto non tessuto (il cosiddetto tnt), delle dimensioni di cm 26x21 ciascuno. Una volta messi sovrapposti, dritto contro dritto, cucirli insieme nel lato corto in alto. 

 

STEP 2 – Appoggiandosi sul tavolo di lavoro, far scivolare la stoffa dalla cucitura per circa 6 cm verso il basso e ripiegare al contempo verso l’alto il tnt, che nel frattempo si sarà allungato per circa 12 cm, così da riportarlo in linea con la stoffa. Cucire su entrambi i lati lunghi laterali. A questo punto, si è ottenuto una sorta di sacchetto: rivoltarlo al dritto e cucire alla base anche l’altro lato corto rimasto.

 

STEP 3 - Si può così iniziare a dare forma alla mascherina piegando la stoffa. La parte di 6 cm va piegata sul davanti, verso il basso e poi verso l’alto, in modo da ottenere la prima piegolina, alta 3 cm (che andrà a coprire il naso). La seconda piegolina si ottiene piegando ancora la stoffa verso il basso per 2 cm, stesso procedimento per ottenere la terza. Le piegoline vanno poi fermate cucendo sul margine entrambi i lati.

 

STEP 4 – Fatto ciò, è il momento di applicare gli elastici laterali, che vanno cuciti con piccoli punti, a seconda della lunghezza da zigomo a orecchio. Prima di indossarla (e dopo ogni utilizzo) la mascherina va lavata in acqua tiepida e sapone liquido. All’ultimo risciacquo, si consiglia l’aggiunta di un additivo igienizzante per il bucato (si trova in tutti i supermercati. Per un corretto modo di utilizzo, consigliamo ad ogni modo di seguire le istruzioni riportate sul retro del flacone). Sciacquare bene ma con delicatezza, senza torcere, e stendere ad asciugare. 
 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali