FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Barba, quando radersi diventa una sfida: errori e rimedi in 4 step

Come evitare e saper gestire il rischio di fastidiose irritazioni e l'insorgenza dei temutissimi brufoli da rasoio

Divi e barbe: lunghezze e piccoli trucchi per una rasatura confortevole 

Detergere, idratare, lasciar fare al rasoio e mantenere. Detta così, radersi sembrerebbe la pratica più facile del mondo, un gioco da ragazzi. Eppure, ogni uomo alle prese con la barba lo sa bene: il rischio di arrossamenti, irritazioni e peli incarniti è sempre dietro l’angolo. Quali sono, allora, le buone pratiche per scongiurare che la più classica delle routine beauty al maschile nasconda insidie e disturbi che possono diventare anche piuttosto dolorosi? 

La forma più fastidiosa di irritazione del viso per effetto di una rasatura non eseguita perfettamente si chiama Pseudofollicutilitis Barbae e comporta la formazione di brufoli, talvolta anche dolenti. In generale, anche chi ha peli della barba piuttosto ricci è soggetto a sviluppare brufoli da rasoio e peli che crescono sottopelle. È perciò assolutamente necessario procedere nella maniera più delicata possibile. Ecco, allora, quattro buone pratiche che possono aiutare a ridurre questi inconvenienti:


STEP 1: PULIRE – Prima di iniziare la rasatura, è indispensabile che la pelle del viso sia perfettamente pulita. Una corretta detersione, infatti, è importantissima e i prodotti più indicati per la pelle maschile sono i detergenti esfolianti. 
 

STEP 2: AMMORBIDIRE – Si procede, quindi, ammorbidendo la pelle del viso con schiuma o gel da barba. L’acqua viene così assorbita meglio e i peli risultano più docili al taglio. Quando il pelo è asciutto, invece, il rischio è che il rasoio faccia più fatica e tagli obliquamente. La ricrescita, in questo caso, comporta un maggior rischio di peli incarniti. 

 

STEP 3: LASCIAR LAVORARE – A questo punto sarà il rasoio a fare il suo dovere, scivolando a perfezione perché non sarà necessaria eccessiva pressione. È consigliato scegliere un modello di buona qualità, multilama.
 

STEP 4: IL MANTENIMENTO – Il tutto non termina con la rasatura ma con il mantenimento, che è davvero fondamentale. La pelle va sempre trattata con cura e nutrita, perché le lame del rasoio, oltre a eliminare i peli, seccano e disidratano. In altri termini, provocano un vero e proprio shock all’epidermide maschile. Che, sebbene più spessa e ricca di sebo di quella femminile, resta comunque delicata.
 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali