FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Cibo, casa, trasporti: a Milano il ceto medio annaspa | I consumatori: "Stipendi non al passo con le spese"

Mentre, tra le voci di spesa, aumentano affitti e canoni di locazione a livello locale, le buste paga restano bloccate a livello nazionale

case casa vendita affitto affitti immobiliare mercato
ansa

Per una famiglia di 2,3 persone è sempre più difficile sopravvivere a Milano.

Tra stipendi bloccati e costo della vita in continuo aumento nel capoluogo lombardo si rischia la

scomparsa del ceto medio

. A dimostrarlo uno studio dell'

Unione Nazionale Consumatori

, pubblicato da La Repubblica Milano. All'interno dell'indagine si legge che, rielaborando dati Istat, una famiglia media spende

3.314 euro al mese

all'ombra della Madonnina

.


I conti da far quadrare -

Tra le varie uscite della famiglia media ci sono

441 euro

per gli alimentari, 

345 euro

 per i trasporti, e "solo"

25

per l'istruzione. Una larga fetta degli introiti familiari è divorata dall'affitto dell'abitazione:

la media

è di 869 euro mensili.


 


L'indice degli affitti di Idealista.it, piattaforma del settore immobiliare, ha evidenziato come la

Lombardia si confermi la regione italiana più cara

. In base ai dati di aprile 2022, un metro quadro di superficie in Lombardia viene, infatti, affittato a 15,4 euro, rispetto alla media nazionale che si attesta intorno agli 11,4 euro/mq. A Milano, un metro quadro va in locazione a 22 euro, rendendo la città la più costosa d'Italia per le locazioni.
 


L'analisi dell'Unione Nazionale dei Consumatori tiene conto anche dell'

inflazione

nel capoluogo lombardo, che si è attestata al

+4% nei primi tre mesi dell'anno

, dopo una brusca altalena tra alti e bassi negli ultimi sei mesi (dal +3,2 di dicembre 2021 al +6,1 di marzo).


 


In questo aumento del caro vita generale, gli

stipendi sono ancora appesi al palo

. Come riporta La Repubblica, l'Osservatorio

 JobPricing

ha segnalato cali diffusi nelle buste paga negli ultimi cinque anni. I meno colpiti sono i dirigenti, con una riduzione dell'1,1% (a 122mila euro di

retribuzione lorda annua

, bonus compresi). Mentre gli impiegati hanno perso il 2,3% (33.673 euro lordi) e gli operai molto di più (-3,4%, 25.870). 


 


"Se gli affitti aumentano,

perché regolati da un mercato cittadino,

- ha spiegato a La Repubblica Maurizio del Conte, giuslavorista dell'Università Bocconi di Milano, - mentre i salari sono bloccati da

dinamiche nazionali

, vuol dire che non siamo in grado di generare un differenziale retributivo tale da colmare quello del costo della vita".


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali