FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

L'importanza del litio: il nuovo oro bianco

La domanda di questa risorsa sta aumentando sempre di più, complice anche la transizione ecologica

Getty

La

transizione ecologica

pone sfide strutturali all’industria dell’energia. La più significativa è un atterraggio definitivo nel mondo delle

rinnovabili

.


Tra le varie declinazioni c’è quella legata alla

mobilità

, che si prefigge un passaggio dalle auto con motore endotermico verso quelle 

elettriche

. In questo senso

il litio è l’oro dei prossimi decenni

. La domanda di questo elemento fondamentale per la costruzione di

batterie

 entro la fine del decennio passerà da 600.000 a

2.400.000 tonnellate

.


Queste le stime dell’agenzia specializzata

Benchmark Mineral Intelligence

. Una sfida colossale per l’industria mineraria, che oggi vede un

ruolo centrale della Cina

nella capacità di estrarre e processare il litio, con il mondo attaccato alle sue forniture. Per questo motivo

Elon Musk

ha recentemente twittato sull’ipotesi che Tesla diventi anche una

società estrattiva

. Il motivo sarebbero i prezzi troppo elevati oggi ma anche un’offerta sul mercato che non riesce a stare dietro alla domanda. E questo nonostante il mondo sia ricco di litio ma

le procedure di estrazione dalla roccia siano inquinanti

, quindi difficili da attuare ex novo agli occhi dell’opinione pubblica. E

difficili da coniugare con le stime dell’agenzia internazionale dell’energia

, secondo cui la domanda di questa sostanza aumenterà del

4.000%

entro il 2040.


In quest’ottica il

Messico

punta a diventare il leader mondiale nella produzione di oro bianco e la sua Camera dei Deputati, in attesa del Senato, ha approvato una legge che ne

nazionalizza le riserve

. Il fine dichiarato è la sovranità energetica, ma

il giacimento di Bacanora è il più grande del mondo

e può produrre fino a 243 milioni di tonnellate, il che metterebbe Città del Messico a dare le carte al tavolo da poker della transizione verso l’elettrico del mondo. Un po’ quello che la guerra in Ucraina ha amaramente reso evidente rispetto al quasi monopolio russo del gas.


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali