FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Parenti: piccole strategie per andare dʼaccordo

Al solo pensiero di vederli ti senti già tremare? Per affrontare il problema senza ansia inizia a vivere i rapporti con una prospettiva nuova

Parenti: piccole strategie per andare d'accordo

La famiglia rappresenta le nostre radici, tuttavia la gestione dei rapporti non sempre è così facile. Le incomprensioni possono acuirsi proprio con chi si ha maggior confidenza, da una parte perché ci sente in diritto di giudicare e dall'altra in quanto è fin troppo facile cadere subito nel senso di colpa. La bella notizia è che ormai da tempo l'infanzia non ci appartiene più: siamo tutti adulti. Ecco come portare il rapporto con la famiglia a un nuovo livello.

MAMMA E PAPÀ – Si tratta pur sempre delle persone che ti hanno visto crescere. È difficile dichiarare l'indipendenza a mamma e papà, perché anche quando si vive a chilometri di distanza i figli rimangono sempre i piccoli di un tempo. Certe frasi possono far sbuffare, ma in fondo fanno parte del ruolo che avranno sempre nei tuoi confronti: combatterle è un'impresa disperata, accettale con un sorriso. Al di là della forma spesso sbagliata, sotto c'è molto amore. I genitori sono adulti con le loro fragilità, errori mai ammessi, sensi di colpa. Essi hanno vissuto una storia di cui non sappiamo quasi nulla. Adesso è il momento di affrontarli per quello che sono, esseri umani fallibili.

LE TUE SCELTE – Attenzione, un conto è provare amore verso la tua famiglia, un altro il fatto di costruire la tua strada al di là di ciò che i familiari ritengano tu debba fare. Ogni persona ha il diritto di fare le sue scelte, avere idee diverse, percorrere il cammino che sente suo. Sei tu a doverci credere. Disperdiamo energie e tempo nel tentativo di far capire agli altri le nostre scelte, ma questo il più delle volte amplifica dolore e sensi di colpa. Su un foglio colorato o tanti post it scrivi quali sono i tuoi obiettivi, ciò che ti rende felice e che desideri dalla vita: è a questi valori, i tuoi, che puoi promettere fedeltà. Appendili in giro per casa, ti serviranno come promemoria da cui trarre forza e fiducia.

SEI SINGLE? – Smetti di considerare l'amore o i figli un obiettivo di vita: non lo sono. Si entra in una relazione di coppia quando è il momento giusto per incontrare una persona con cui si crea affinità, piacere di stare insieme, orizzonti comuni. I figli sono una conseguenza dell'amore, non un modo per sentirsi realizzati. L'unico vero segreto per stare bene insieme agli altri è iniziare a rispondere ai propri bisogni, coltivando ciò che si ama. Quando conosci i tuoi desideri e accetti i tuoi bisogni, smetti di sentirti in dovere e interrompi il circolo vizioso del senso di colpa che sopraggiunge nel momento in cui si crede di aver disatteso le aspettative di chi ci vuole bene.

COME RISPONDERE – Purtroppo uno degli argomenti preferiti durante le riunioni con i parenti è il classico "Come mai sei ancora single?”. Taglia con una frase gentile, ma decisa. Per esempio: "Non mi interessa costruire un rapporto solo per avere una relazione, preferisco incontrare una persona che mi faccia battere il cuore, non ho fretta”. Ami l'ironia? Puoi rispondere così: "Tanti matrimoni sono felici solo in apparenza, meglio avere il coraggio di aspettare la persona giusta". Ricorda che le frasi degli altri feriscono solo se credi che siano vere.

I SUOCERI – Uno dei motivi principali che possono rendere spinoso il rapporto con la famiglia del partner è l'idea sotterranea di dover entrare a far parte di un certo modello familiare. In un rapporto consolidato è normale che le relazioni diventino più intime. Ricordati, però, che la tua famiglia è quella che ora state creando tu e il partner, insieme. Quando rendiamo più forte il legame di complicità e fiducia con la persona che amiamo, confrontarsi con i suoceri o i genitori diventa più fluido perché non nutriamo più il bisogno di soddisfare le loro aspettative, ma siamo centrati su di noi.

PARENTI SERPENTI – Accetta che gli altri abbiano idee diverse dalle tue. Quando ti concentri su ciò che è davvero importante per te, smetti di combattere le idee degli altri: all'improvviso le frasi che di solito riescono a innervosirti perdono potere. Accade quando inizi a dare veramente attenzione a te stesso e lasci che gli altri dicano o facciano ciò che preferiscono. Il consiglio per alleggerire i pranzi delle feste? Scegli bene il posto a tavola… e siediti lontano da chi proprio non sopporti. Lascia cadere nel vuoto pettegolezzi o frecciatine: funziona. Tentare di piacere (o farsi piacere) tutti è superfluo e stancante. Vivi secondo i tuoi principi, non sentirti in dovere di giustificarti, tratta tutti con gentilezza ma non dimenticare i tuoi bisogni: i rapporti con la famiglia acquisteranno leggerezza e indipendenza.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali