• Tgcom24 >
  • Donne >
  • L’arte di fare i bagagli: le regole per la valigia perfetta

L’arte di fare i bagagli: le regole per la valigia perfetta

Piegare o arrotolare? Ecco come arrivare a destinazione senza fare una grinza

- Che si tratti di un viaggio di lavoro o di vacanza, la valigia si presenta per molte persone come un ostacolo insormontabile, un piccolo rompicapo prima della partenza, che spesso finiamo per affrontare in maniera approssimativa, con risultati infelici una volta giunti a destinazione.

    Ecco allora alcune regole base da tener presenti prima della partenza e i nostri consigli su come fare la valigia.

    1- Pianifica quello che indosserai (e non stipare la valigia) - Ricorda che non ti servirà un outfit diverso ogni giorno, se il viaggio è lungo esistono le lavanderie. E poi ti servirà quella porzione di spazio extra per i souvenir e lo shopping in terra straniera, non è vero? Quale che sia la natura della valigia, ecco che cosa è indispensabile avere con sé. Un paio di outfit in meno rispetto al numero dei giorni lontano da casa. Un cambio di biancheria e di calze per ogni giorno di soggiorno. Due paia di scarpe comode da usare di giorno e un paio di “killer shoes” per la sera. Beauty case: ricordarsi le misure consentite dalle regolamentazioni TSA. Un paio di pantaloni (tipo jeans) extra rispetto ai look programmati. Le magliette si trovano a poco prezzo, facilmente e ovunque in caso di necessità, su quelle è dunque consentito limitarsi al minimo.

    2 -Verifica il meteo - Va da sé: sapere che tempo farà permette di focalizzare il guardaroba. Non è la stessa cosa avere 30 gradi con il sole o 30 gradi con la pioggia.

    3 – Piega, ma anche “arrotola” - Piegare i capi con cura è il passaggio fondamentale per scongiurare grinze e pieghe vistose. Tuttavia alcuni capi preferiscono essere arrotolati: arrivano in condizioni migliori, ma soprattutto occupano meno spazio. I capi ideali da arrotolare sono quelli morbidi come magliette, maglieria e felpe. L’abbigliamento formale va piegato, possibilmente avvolgendo i singoli pezzi internamente ed esternamente con carta velina.

    4 – Impacchetta - A- Appoggia la valigia a terra e aprila completamente.
    B- Inserisci le scarpe nella parte bassa della valigia dopo averle infilate nei loro appositi sacchettini in tela o feltro: una per ciascun sacchetto. Fai in modo che la suola poggi sul bordo interno della valigia. In mezzo, nello spazio rimasto colloca il beauty; a quel punto comincia a inserire negli interstizi calzini e biancheria.
    C- È il momento di inserire i capi “casual”, più resistenti alle stropicciature, come jeans e maglioni morbidi arrotolati, che costituiranno il secondo strato.
    D – In mezzo al secondo strato, stipato tra i vestiti arrotolati, inserisci qualsiasi oggetto fragile tu voglia portare con te. Dalla macchina fotografica al souvenir in vetro.
    E – Il terzo strato sarà costituito dagli abiti eleganti, che hanno bisogno di essere piegati con cura, come giacche, pantaloni formali e camicie. Un ottimo escamotage è quello di ricorrere al Bundle Method, ovvero impacchettare una cosa dentro l’altra in modo da non trovarsi con pieghe troppo evidenti all’arrivo. Inserisci un pacco di magliette dentro i pantaloni piegati (o dentro la gonna) e infila i pantaloni dentro la giacca. Dopodiché procedi a ripiegare la giacca.
    F – Infine le camicie: piegale una dentro l’altra. Vanno collocate in alto, sopra tutto il resto, oppure nel reparto che si apre sotto la parte superiore della valigia.
    G – Usa quindi gli spazi rimasti per inserire cinture, sciarpe arrotolate e piccoli accessori. Ed eccoci dunque, bon voyage!

    I suggerimenti arrivano da privategriffe.com, primo negozio online in cui comprare e vendere capi e accessori delle migliori marche, usati come nuovi e controllati da esperti. Per il vostro shopping da viaggio:
    Scarpe Basse
    Scarpe sera (Killer Shoes)
    Camicie
    Pantaloni
    Accessori

    Notizie correlate

    TAG:
    Privategriffe