FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Come affrontare la gelosia tra fratelli

Tre strategie anti-crisi per mettere pace tra due o più figli litigiosi

Come affrontare la gelosia tra fratelli

Tra i sentimenti che legano i fratelli, fa spesso capolino la gelosia. Che sia immediata, coincidente con la nascita di un fratellino, o elaborata durante la crescita, la gelosia tra fratelli è sempre uno scoglio molto difficile da affrontare per i genitori. La psicologia, però, insegna che non sempre è necessario intervenire e sedare le liti. È molto importante, infatti, che i fratelli imparino a interagire civilmente in autonomia cercando di superare le inevitabili forme di gelosia che ne accompagnano la convivenza. La gelosia tra fratelli non solo è un sentimento naturale ma si tratta anche di uno strumento utile per uscire dalla condizione di egocentrismo tipicamente infantile.

Non intervenire sempre - La gelosia tra fratelli, è in grado di scatenare liti e crisi familiari anche di un certo peso. E la tendenza di mamma e papà è quella di intervenire sempre e comunque, per la paura che la situazioni degeneri o anche soltanto per il dispiacere che i figli non vadano mai d'accordo. Il sogno di ogni genitore, infatti, è vedere i propri figli alleati e complici in ogni occasione della vita. Ma la realtà non sempre coincide con il desiderio o, perlomeno, le modalità del raggiungimento di questo fine possono essere ben diverse da quelle auspicate da genitore in un mondo ideale. Quindi, gli esperti consigliano di non intervenire sempre nei litigi tra fratelli ma di lasciar loro lo spazio per un confronto autonomo, per imparare a costruire il rapporto unico che li unirà anche da adulti e che, dunque, solo in questo modo potrà essere davvero autentico.

Egocentrismo - Secondo la psicologia dell'età evolutiva, è importante che i genitori lascino una certa libertà di espressione alla gelosia tra fratelli. Infatti, si tratta di un sentimento apparentemente negativo ma che, qui, ha anche un'accezione molto positiva. La gelosia fraterna rappresenta proprio una prima frustrazione, la consapevolezza di non essere l'unico destinatario dell'amore genitoriale che, allargandosi, diventa consapevolezza che l'amore e l'affetto possano essere condivisi. Questo passaggio è fondamentale per superare in modo sano il fisiologico egocentrismo del bambino, in riferimento all'attaccamento genitoriale e non.

Superare i sensi di colpa e l'ansia - In rapporto alla gelosia tra fratelli, va anche considerato il punto di vista (emotivo e razionale) del genitore. Infatti, assistere a questo tipo di espressione emotiva (spesso forte ed esagerata nella sua manifestazione) genera spesso nei genitori un senso di colpa, la sensazione di non aver fatto abbastanza per agevolare l'instaurarsi di un affetto e di un sentimento di solidarietà tra fratelli. Questo tipo di sensazioni sono assolutamente normali ma non vanno soffocate, bensì accettate con la consapevolezza che la gelosia fraterna è un sentimento del tutto fisiologico e che è sempre bene tenere a mente l'importanza di lasciar gestire ai bambini i diverbi e le liti che scaturiscono proprio da questo sentire umano e condiviso.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali