FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

I consigli per prepararsi al parto

Rilassarsi e sentirsi sostenute ha effetto sulla percezione del dolore, ecco perché è importante diventare consapevoli di questo momento

I consigli per prepararsi al parto

Prepararsi al parto con consapevolezza è una scelta in grado di migliorare la relazione con noi stesse e ha conseguenze positive sul nascituro, perché aiuta a entrare nel momento con fiducia. Ecco le cose da non dimenticare se stai per diventare una neomamma.

CONSAPEVOLEZZA – Come spiega Giorgia Cozza, giornalista e autrice di libri come Bebè a costo zero, prepararsi a essere genitori non significa arredare la cameretta, o acquistare tutto ciò che riteniamo indispensabile per il neonato. O almeno, non solo. La maggior parte degli oggetti si rivelano inutili, perché un bambino appena nato ha bisogno di pochissime cose. Fondamentale, invece, è la preparazione psicologica. La consapevolezza ti rende più forte, sicura di te, centrata nel momento presente.

CORSI SI O NO – I corsi di preparazione al parto possono svolgere un ruolo utile, perché mettono in relazione con altre mamme. L'importante è vivere gli incontri come occasione di crescita, curiosità, stimolo positivo. Per questo è bene valutare con attenzione i corsi presenti nella propria città: alcuni oggi offrono anche una preparazione a livello emozionale, psicologico e spirituale. Regioni italiane come l'Emilia Romagna e le Marche risarciscono parzialmente le spese per il parto, da effettuarsi a casa propria o in una struttura come la casa maternità. Il vantaggio è che per tutta la gravidanza sarai seguita da due ostetriche, insieme a te dall'inizio fino al momento del parto.

TRAVAGLIO – Sentirsi accompagnata costituisce un supporto fondamentale, perché dà fiducia, favorisce il rilassamento, allontana la paura. No a persone facilmente in preda all'ansia. Che sia l'amica, una conoscente o la suocera, hai bisogno di avere intorno a te figure in grado di darti calma, presenza, positività. Anche a costo di chiamare la propria madre… solo a parto avvenuto! Nei mesi precedenti prepara una playlist con le canzoni che ami: secondo gli studi ascoltare la musica preferita ha effetto sulla percezione del dolore, aumenta la resistenza alla fatica e migliora l'umore.

EFFETTO RELAX – Discipline come yoga, stretching, training autogeno e rebirthing possono avere un ruolo positivo in fase di travaglio, perché aiutano a gestire il dolore. Di fondamentale importanza la respirazione: visualizza le onde del mare, immergiti in questo flusso a ondate senza contrastarlo. Lasciarsi andare costituisce un'esperienza di grande intensità, vivificante, perché il parto non è esclusivamente dolore: può essere vissuto come un viaggio, con emozione, fluidità, presenza.

ASCOLTA – Il ginecologo Frédérick Leboyer, che da anni si occupa del benessere delle future mamme, ha ideato un metodo basato su esercizi di vocalizzazione utili per l'armonia corpo-mente: il canto iniziatico, un'attività presente nelle società tradizionali, risulta efficace ai fini della respirazione profonda. In biblioteca o nelle librerie è possibile trovare molti libri e cd con ispirazioni utili per conquistare consapevolezza durante il travaglio, una fase di estrema delicatezza e intimità. Ascolta il tuo silenzio, se puoi trova un posto sereno dove attendere. Ecco la chiave per affrontare il parto come un momento di passaggio: sta per venire al mondo il tuo bambino, ma stai per nascere anche tu come madre. Combatti per il rispetto che meriti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali