FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

La “Margherita Sbagliata” di chef Liviu Ceoflec 

Bricks è una pizzeria di Torino dall'animo contemporaneo: la ricerca degli ingredienti e i lievitati di chef Liviu Ceoflec le sono valse due spicchi Gambero Rosso e l'inclusione nelle 100 pizzerie migliori d'Italia

La “Margherita Sbagliata”  

Dalla pizza al padellino, alla farinata, passando dai vaporini, piccoli panini nati dalla rivisitazione dei bao cinesi, fino all’ultima novità, l’enkir, un antichissimo cereale selezionato da Mulino Marino, che è possibile ordinare in alternativa all’impasto base o a quello integrale, realizzati con le farine Petra.

Tutto questo si trova da Bricks, pizzeria di Torino che si è aggiudicata 2 spicchi del Gambero Rosso, votata tra le 100 pizzerie migliori d’Italia ai Pizza Awards e come una fra le migliori 7 pizzerie del Piemonte secondo le Guide de L’Espresso.

 

 

A guidare Bricks c’è lo chef Liviu Ceoflec, classe 1990, originario di Bucarest, trapiantato a Torino dal 2013.

 

 

Dopo aver lavorato nel mondo della ristorazione fin da giovane, nel 2016 incontra Carlo Ricatto che, consapevole di avere un forno a legna inutilizzato in cucina, gli propone, quasi per gioco, l’idea di riattivarlo.

 

 

Nel dicembre 2016 inaugura Bricks: i primi quattro mesi sono dedicati a fare prove sulle farine e sugli impasti, migliorati attraverso il confronto con importanti riferimenti piemontesi del mestiere.

 

 

Nel tempo, il locale ottiene sempre più consenso fra il pubblico e gli addetti al settore.

 

 

Non solo pizza: Bricks, al suo interno, ha anche la Dispensa, uno spazio-bottega nel quale è possibile acquistare gli ingredienti utilizzati da chef Ceoflec, dando risalto alle aziende produttrici scelte con cura, frutto di anni di ricerca e passione per questo mestiere.

 

 

La “Margherita Sbagliata”

Omaggio e tributo sono due termini affini. Il primo viene attribuito a un gesto svolto in onore di un personaggio che ha scritto un’importante pagina nel proprio campo. Nel secondo caso, il personaggio non è più in vita ed è ancora più meritevole di essere menzionato.

 

 

Quando Liviu Ceoflec ha scelto di inserire nel menù di Bricks la Margherita Sbagliata, aveva intenzione di fare un omaggio a Franco Pepe, con la stessa carica emotiva che avrebbe potuto rappresentare un tributo. L’incidenza che il pizzaiolo campano ha avuto nel riconoscimento della pizza come un piatto a tutti gli effetti, e non, come si pensava prima, a un semplice cibo popolare, è sotto gli occhi di tutti.

 

 

Il simbolo che più rappresenta la sua propensione nel voler riconoscere al disco di pasta la giusta dignità che merita è la Margherita Sbagliata, iconica rivisitazione della più popolare delle pizze, con l’utilizzo di mozzarella di bufala, riduzione di basilico e passata di pomodoro riccio a crudo.

 

 

Liviu Ceoflec ha voluto reinterpretare l’idea con la sua personale impostazione, abbinando all’impasto da lui preparato crema di pomodoro della nonna, pesto di basilico (nella versione che propone da Bricks lo sostituisce con acqua della stessa erba aromatica) e nodini di mozzarella fior di latte. La pizza fa parte della sezione del menu “Selezione del nostro pizzaiolo” ed è ordinabile a domicilio, da ultimare a casa, con la crema di pomodoro, l’olio al basilico e i nodini di mozzarella.

 

 

INGREDIENTI PER 2-3 PERSONE

 

IMPASTO: - 1 kg farina - 620 gr acqua - 7 gr lievito di birra -30 gr olio EVO

Impastare tutti gli ingredienti fino a formare una pallina omogenea e lasciare lievitare 6 ore a temperatura ambiente.

 

 

CREMA DI POMODORO DELLA NONNA: - 500 gr datterini - 1/2 cipolla rossa - 1 spicchio aglio - Olio EVO q.b. - Sale q.b. - Zucchero q.b. - Basilico q.b. - Origano q.b.

 

 

Sbollentare i datterini per 10 minuti. Nel frattempo, far saltare la cipolla e l'aglio in una padella insieme all’olio. Aggiungere i datterini, qualche foglia di basilico e una spolverata di origano, e far cuocere fino all’ottenimento di una salsa densa. Frullare, aggiungendo sale e zucchero in base al proprio gusto personale.

 

 

PESTO DI BASILICO:

50 gr Parmigiano grattugiato - 10 gr mandorle - 2 mazzi basilico - Olio EVO q.b.

Frullare tutti gli ingredienti.

 

 

FINITURA:  150 g mozzarella fior di latte - Olio EVO q.b. - 6 nodini mozzarella fior di latte

Ungere la teglia con un filo d’olio. Stendere l’impasto e aggiungere la mozzarella fior di latte tagliata a strisce. Infornare a 190°C per 15/18 min. All’uscita dal forno aggiungere il pesto di basilico, la crema di pomodoro della nonna e i nodini di mozzarella.

 

www.brickstorino.net

 

Di Indira Fassioni 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali