FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cioccolatò: dieci giorni dolcissimi

A Torino ritorna la kermesse più famosa d'Italia sul cioccolato artigianale: degustazioni, show cooking e tutte le novità per i golosi di ogni età

Cioccolatò: Torino accoglie l'eccellenza

È una lunga storia (d’amore) quella che lega Torino al cioccolato. I suoi inizi risalgono al 1560 quando, per festeggiare il trasferimento della capitale ducale da Chambéry alla città piemontese, Emanuele Filiberto di Savoia servì simbolicamente alla città una fumante tazza di cioccolata. È qui che poi, nel Settecento, nascerà il Bicerin, bevanda calda a base di caffé, cacao, crema di latte e, più tardi, nel 1865, il Gianduiotto, il primo cioccolatino a essere incartato, nato per mano di Michele Prochet che unì il cacao alla nocciola delle Langhe

Una lunga storia d’amore che la capitale sabauda celebra ogni anno con Cioccolatò, la kermesse più famosa d’Italia sul cioccolato artigianale. Che da domani e fino al 17 novembre, torna a invadere le vie del centro storico – con epicentro Piazza San Carlo e Via Roma – con un’edizione ancora più grande e più lunga (ben 10 giorni di manifestazione) e con centinaia di maestri cioccolatieri, degustazioni, talk, atelier per bambini, show cooking e tanti prodotti del territorio. 

 


Tre le novità di quest’anno: Casa Cioccolatò, il cuore pulsante della kermesse con eventi, ospiti e showcooking, Fuori di Cioccolatò, gli happening off di Cioccolatò, con eventi che coinvolgono pasticcerie, cioccolaterie (anche della periferia), locali storici e i classici locali serali torinesi e ChocoCabrioTour, un giro per la città illuminata a bordo di un bus Cabrio con cioccolata calda e copertina verso una serie di attrazioni tutte da scoprire.

 


Tra gli eventi da non perdere, c’è l’appuntamento gourmand di domani, 8 novembre (alle ore 18.00), dove protagonista sarà il nuovo tartufo all’arachide salata de La Perla di Torino – storica azienda celebre per i suoi tartufi di cioccolato – che per l’occasione incontrerà gli aromi speziati e i gusti decisi di speciali signature cocktail firmati dal cocktail bar Casa Mago per un’originale interpretazione del classico aperitivo all’italiana.

 

Sabato 9, il Choco Cabrio Tour con fermata al laboratorio de La Perla di Torino, per un incontro con il pastry chef Filippo Novelli, che racconterà i segreti dell’arte cioccolatiera e una degustazione, al Mercato Centrale, con visita e degustazione presso la Scuola di Cucina Lorenzo de’ Medici e a Piazza della Repubblica, per una degustazione Verticale Pairing con Vermouth alla canapa e cioccolato di Davide Appendino.

 


Domenica 10, alle ore 10.30, è la volta di del talk “Cacao e nocciole, un matrimonio nato a Torino”, condotto dai food writer Clara e Gigi Padovani. A seguire, “La tavola delle feste con sorprese di cioccolato” con l’allestimento di uno speciale Chocolate Bar e la partecipazione della Creative Planner Willy Ghia, mentre alle ore 15.00, presso la gelateria Casa Clara di via Stradella, si fa il giro del mondo nei gusti del cioccolato.

 


Lunedì 11, alle ore 17.00, per la rubrica “Cioccolato con le stelle”, lo show cooking dello chef Christian Milone di Trattoria Zappatori, 1 stella Michelin a Pinerolo e del nuovo ristorante torinese Madama Piola.

E martedì 12, alla stessa ora, quello con lo chef patissier Maicol Vitellozzi della Farmacia del Cambio, durante il quale verranno realizzate le praline nelle versioni “lampone e vaniglia” e “nocciola e agrumi”.

Giovedì 14, alle ore 16.00, appuntamento con Guido Gobino, che farà fare un viaggio intorno al mondo per riconoscere e apprezzare il cioccolato attraverso un’esperienza sensoriale e la degustazione di alcune delle sue creazioni.

 


Venerdì 15 novembre, da non perdere la degustazione organizzata da Slow Food di Torino, con Oliviero Alotto (Fiduciario Slow Food Torino), che accompagnerà i partecipanti nel sorprendente mondo del cioccolato fondente mono-origine e della sua lavorazione, attraverso la degustazione dei prodotti di Gobino, La Perla di Torino e Condifrutto, per svelare tutti i segreti della lavorazione del fondente e come ottenere prodotti di eccellenza.

 

Sabato 16, dalle 15.00 alle 16.00, il laboratorio per i piccoli “Casa Cioccolatò con le Mani in Pasta”, con la pastry chef Silvia Federica Boldetti, campionessa del mondo e maestro AMPI, e le sue ricette per bimbi. E a seguire il laboratorio “Il cioccolato si veste di rosa”, dedicato al cioccolato rosa che deriva dalle fave di cacao Ruby, senza aggiunta di colore né aroma.

 

Nella giornata conclusiva, domenica 17 novembre, il laboratorio e le degustazioni con diversi maestri pasticceri e cioccolatieri della città, l’IFSE (Italian Food Style Education) con Gabriele Trovato (che realizzerà il Tortino morbido al cacao amaro glassato con Rocher alla mandorla, con mousse al cioccolato bianco e mandarino) e lo show cooking alla Scuola di Cucina Lorenzo de' Medici, dove verrà preparato un piatto salato a base di cioccolato/cacao

 

www.cioccola-to.eu

 

Di Indira Fassioni 
 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali