FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Prendiamo il caldo per la gola: bontà da provare a Ferragosto

Meraviglie gastronomiche da provare quest’estate per affrontare al meglio anche le follie climatiche 

Salviamo il gusto

Con le alte temperature è meglio stare un po' leggeri, ma

non vuol dire rinunciare al gusto

. E visto che il

Ferragosto si avvicina

, abbiamo selezionato per voi un po' di

meraviglie gastronomiche, dolci e salate, solide e liquide

, che non potete farvi sfuggire. 


 


Peschiole al Tartufo


La Toscana è da sempre una delle regioni di riferimento per la caccia al tartufo, durante tutto l’anno se ne alternano ben 7 tipologie differenti, tra cui il celebre Scorzone Estivo solo. Ed è proprio con quest’ultimo che la Famiglia Savini, storica famiglia di Tartufai da ormai quattro generazioni che ha creato una delle sue ricette più iconiche ed apprezzate: le Peschiole.


Spesso chi assaggia le Peschiole per la prima volta, non riesce a capire di cosa si tratta. Non sono una particolare varietà di olive, anche se ne hanno la forma, il colore e la dimensione. Sono invece una tipologia di pesche-nettarine nane, raccolte prima che inizi il processo di maturazione, quando nei minuscoli frutti non si è ancora formato il nocciolo. Questo fa si che si possano gustare nella loro interezza. Ad impreziosire la ricetta, la presenza del tartufo, una sinfonia del gusto che si impreziosisce grazie all’inconfondibile profumo. Spazio alla fantasia dunque, per creare tanti piatti estivi, freschi e tartufati grazie all’aggiunta di questo bocconcino croccante, prelibato e raffinato. Ideali per un aperitivo o un antipasto tartufato, tagliate a pezzettini possono anche essere un’idea sfiziosa per arricchire un’insalata, da condire con qualche goccia di aceto balsamico al tartufo o una tartare di carne a cui donano gusto e croccantezza. Assolutamente indimenticabili per cocktail, valide sostitute delle olive, un ingrediente Jolly! Olive? Capperi? No… Peschiole!


 


La Contralta - Al Sol Brilla


Voglia di viaggiare? Approdiamo in Sardegna con Al Sol Brilla de La Contralta, giovanissima azienda della Gallura. Basta chiudere gli occhi e sorseggiarne un po' per trovarsi catapultati nella bellissima isola. Un orange wine dai colori brillanti e ramati come il sole. Un attacco gentile ed una leggera nota tannica lo rendono perfetto per grigliate di pesce in riva al mare.


 


Kombucha e tisane wilden.herbals


La tendenza, ormai diffusa anche in Italia, di bere più leggero, più naturale, e più salutare, con una grande sensibilità e curiosità per la novità e la sperimentazione ha permesso di riscoprire ed apprezzare bevande fermentate come il kombucha, oggi presente in ogni angolo del mondo. Quello delle bevande fermentate è un terreno esplorato ancora solo in parte espesso in modo amatoriale, e pochi sono i produttori che si approcciano a questo mondo in maniera professionale. Nel luglio dello scorso anno è nata la collaborazione tra wilden.herbals – la giovane azienda italiana nata per creare prodotti a base di erbe, in modo totalmente sostenibile - e Latta, progetto guidato da Leonardo Di Vincenzo e da Michele Garofalo, socio del The Jerry Thomas Project. Tutti i Remedia wilden.herbals infine, sono adatti anche all’infusione e consumo a freddo diventando bevande perfette da tenere in frigo per pause estive rigeneranti. Le 8 tisane sprigionano perfettamente le loro note legnose e agrumate e i loro olii essenziali anche in acqua a temperatura ambiente con tempi di infusione che vanno dalle 6 fino alle 24 ore e si conservano infrigo fino a 2/3 giorni.


 


Contadi Castaldi Blànc


Qual’è il modo migliore per iniziare una calda serata d’estate se non con un fresco calice di Franciacorta? Il nuovo Blànc è la proposta estiva firmata Contadi Castaldi. Un sorso affascinante fuso in un perlage dinamico fresco e dalla pungente mineralità. Agrumi gialli, mandorla, sale, ginestra e caprifoglio, si fondono in un calice autentico, perfetto per le calde giornate estive.


 


Donn Peach


Il Peach Brandy, molto popolare in epoca coloniale, era praticamente scomparso. Poi, di recente, alcuni distillatori artigianali hanno iniziato a riproporlo, e senza dubbio quello da scoprire è Donn Peach, dal sapore dolce e bitter, con una persistente nota di pesca e con una gradazione di 30 gradi.


Prodotto a freddo con brandy invecchiato, zucchero e succo di pesca e di limone puro al 100%, una manciata di spezie segrete è del tutto privo di coloranti e di aromatizzanti. Dietro questo progetto c’è il pluripremiato liquorista Fabio Elettrico, che si è affidato ad una nuova veste grafica per il suo liquore, firmata dall’artista Alfredo Del Bene.


 


Panettone estivo Olivieri


Continua la “missione” di Nicola Olivieri - ultima generazione della famiglia di pasticceri e panificatori di Arzignano - per promuovere la cultura del panettone tutto l’anno. Per l’estate 2022 Olivieri 1882 propone il suo premiato Panettone Estivo in 6 gusti freschi e creativi, pensati per abbinarsi a contesti di festa e convivialità. Nuovo anche il packaging, che strizza l’occhio alla bella stagione. Al classico "Macedonia" (best seller lo scorso anno) si aggiungono 5 nuovi gusti che traggono ispirazione dai cocktail estivi, sposando la frutta di stagione con erbe fresche, ovvero Ananas e Rosmarino, Ciliegia al Maraschino - arricchito da ciliegia rossa varietà Imperiale candita al Maraschino ed una bagna al Maraschino, Lime e Menta, Limone e Lavanda e Pesca e Basilico con morbide pesche candite artigianalmente e basilico fresco.


 


Cantina Puiatti - Ribolla Gialla Metodo Classico


Frutta e fiori si mixano per un risultato fresco e dal finale lungo. Una ribolla in purezza nata da un affinamento in acciaio seguito da 20/24 mesi in bottiglia. Un vino che conquista anche lo sguardo con il suo colore giallo paglierino impreziosito da brillanti riflessi dorati.  Una bollicina di pregio dal carattere fruttato, mordace e croccante, perfetta da stappare su una terrazza in riva al mare.


 


Confezione 7 conserve Moreno Cedroni


Moreno Cedroni è tra gli chef italiani più innovativi della cucina internazionale. Nel 1984 apre La Madonnina del Pescatore, ristorante incastonato nella splendida cornice marchigiana. Nel 1996, viene premiato con la prima stella Michelin, nel 1999 con il “Sole” di Veronelli e nel 2000 con le tre forchette del Gambero Rosso.
Proprio all’inizio del nuovo millennio, apre nella baia di Portonovo ad Ancona, il Clandestino Susci Bar, un punto di riferimento per gli amanti del crudo, una storia di profumi e sapori sempre nuovi che si susseguono  armoniosamente. Tra le sue altre attività, anche quella di selezionatore e creatore di conserve di pesce di altissima qualità: per chi fosse curioso, niente di meglio che provare la box da 7 conserve, composta da Polpo con patate e prezzemolo, Seppie con piselli,Tonno bianco arrostito in olio extravergine d’oliva,Trippa di coda di rospo in umido, Uova di seppia, con pomodoro, granchietti e zenzero,Ventresca di tonno in olio extravergine di oliva.


 


Birra Kbirr


Il progetto Kbirr nasce dalla passione e dalla competenza di Fabio Ditto, General Manager di drink up che eroga servizi, consulenze e distribuzione di prodotti e birre di qualità alla ristorazione. Forte dell’esperienza sul campo, nel 2016 decide di creare una sua linea di birre con un linguaggio iconico ispirato al dialetto napoletano. Birra-Kbirr è artigianale e non pastorizzata prodotta interamente in Campania, il nome è un omaggio a Napoli ed evoca la spensieratezza: “Ua, ch’birr”. Le tipologie sono sei, Lager, Scotch Ale, Imperial Stout, Red Strong Ale, American Pale Ale e Golden Ale, per soddisfare ogni gusto e stile. Le mie birre, pur essendo di diverse tipologie, hanno come comun denominatore, un inizio dolce al palato ed un finale amaro. Sono complesse ma allo stesso tempo, facili da bere e da degustare. Ho scelto il nome Kbirr perché racconta, come un programma, le caratteristiche di questa birra “emozionale, prodotta interamente nel territorio campano. Con Kbirr, Fabio Ditto non ha solo creato dei prodotti da bere (con il mastro birraio Achille Certezza) ma ha anche narrato delle storie tramite sei etichette che omaggiano la città di Napoli.


 


Di

Indira Fassioni 


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali