FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Australia, milioni di api in lockdown a causa di un parassita letale

La zona est del Paese è stata infestata dal Varroa destructor, un acaro in grado di sterminare intere colonie. Le autorità locali hanno istituito zone rosse in cui gli apicoltori non possono spostare alveari e favi

trattamenti estetici bizzarri
Istockphoto

Anche le api finiscono in lockdown, ma stavolta il coronavirus non c'entra nulla.

In

Australia

milioni di questi insetti sono stati "confinati" in una zona di biosicurezza per evitare il contatto con il parassita Varroa destructor, in grado di sterminarli. È la prima volta che quest'acaro viene scoperto in Oceania, l'unico continente finora risparmiato dalla piaga. Secondo gli esperti, il Varroa rappresenta la più grande minaccia per le api di tutto il mondo.


Le zone rosse

- Come riporta la Bbc, il parassita è stato scovato la scorsa settimana in un porto vicino

 Sydney

, ma la sua diffusione è stata così repentina da essere trovato in breve tempo in arnie fino a 100 chilometri di distanza. Particolarmente infestate sono sette diverse località del New South Wales, zona est del Paese. Le autorità locali sono quindi corse al riparo, ordinando la distruzione di ogni arnia in un raggio di 10 chilometri dalle aree colpite e il costante monitoraggio di quelle a 25 chilometri. Il lockdown introduce poi una "zona rossa" in cui gli apicoltori non possono spostare alveari e favi fino a nuova comunicazione.



Gli effetti

 - Il famigerato parassita si attacca al corpo dell'ape, ne succhia l'emolinfa - che svolge funzioni simili a quelle del sangue nei vertebrati - e può anche trasmettere virus letali. Quanto è più grande l'infestazione, tanto più è inevitabile la morte della colonia. Il Varroa destructor, di riflesso, causa seri danni all'industria del miele. In Australia, poi, un terzo della produzione alimentare è basata proprio sull'impollinazione delle api.


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali