Donne by tgcom24

In collaborazione con Grazia.it
  • Tgcom24 >
  • Donne >
  • Stanchezza: dieci consigli veloci per ricaricare le batterie

Stanchezza: dieci consigli veloci per ricaricare le batterie

Impara l'arte del relax per ascoltare il corpo e avere più concentrazione

- Succede di frequente che le tante attività quotidiane possano portare a un livello di stanchezza e stress difficile da superare. Se ti svegli sempre stanco e già durante la mattina hai la sensazione che riuscirai a portare a termine la routine giornaliera solo al prezzo di una grande fatica è ora di cambiare strategia e ritrovare la freschezza che ti aiuterà a affrontare la giornata con motivazione, energia e velocità.

Stanchezza: dieci consigli veloci per ricaricare le batterie

Adottare alcune piccole tattiche utili per rilassarsi permette di rendere differente l'approccio alla vita, non solo perché ottimizza le prestazioni in ogni ambito, dal lavoro alla famiglia, ma perché aiuta a capire i ritmi del nostro corpo e rispettare con amore i suoi limiti.

1 Fare pausa è utile per interrompere il circolo della stanchezza e permette un momento in cui decomprimere fatica e tensione: attenzione, però, questo non significa navigare a caso su internet e social o perdere attimi preziosi senza nemmeno rendersene conto. Meglio concedersi un momento ben determinato, che a seconda dei contesti può ammontare a dieci minuti, un'ora o un week end, in cui fare altro, dedicarti a ciò che ti ispira, con la consapevolezza che ti stai regalando un dono prezioso: tempo per te stesso. Tornerai a ciò che stavi facendo più riposato, fisicamente e mentalmente.

2 Secondo diverse ricerche scientifiche negli anni Cinquanta il livello di attenzione riusciva a mantenersi stabile per circa un'ora: questo limite mostra di essersi progressivamente abbassato e oggi, anche a causa delle modalità di lettura introdotte dalla navigazione web, in media non riusciamo a stare concentrati per oltre 20 minuti. Evita di disperdere la tua attenzione con mille distrazioni o chiacchiere: essere concentrato è soprattutto un'abitudine, puoi iniziare in qualsiasi momento. Suddividi in lavoro da portare a termine in blocchi più piccoli, datti un premio finale e... non ti muovere finché non hai finito. Se devi lavorare al computer sloggarsi da siti e social che di solito frequenti è ottimo: per entrare dovrai di nuovo inserire le tue credenziali e questo ti porterà a riflettere se sia davvero il caso di farlo.

3 Cambia attività: attenzione e concentrazione possono esaurirsi in fretta in una situazione impegnativa. Cerca di agire con il massimo della tua presenza, sii calmo e mentalmente consapevole, poi, quando senti che sei troppo stanco per continuare fai un altro lavoro. Alternare occupazioni differenti all'interno della giornata permette di essere più svegli, scattanti e affrontare le cose da portare a termine con maggior entusiasmo.

4 Fai una doccia -  La delicata carezza dell'acqua sveglia ed è utile per iniziare la giornata dopo una notte insonne: alternanza caldo- freddo (ottima anche per la circolazione), il profumo del bagnoschiuma preferito, la forza del getto scrosciante che idrata la pelle e energizza il corpo attiveranno piacevolmente la mente.

5 Sai chiedere? Spesso ci sentiamo a pezzi, eppure tanti di noi, anche per una questione di educazione, non hanno mai imparato a rendere partecipi gli altri della propria stanchezza. Impara a chiedere l'aiuto di chi ti circonda: tu acquisterai energia e tempo, gli altri responsabilità e la coscienza, soprattutto se si tratta di partner e figli, di quanta fatica possa richiedere il lavoro altrui. Questo naturalmente significa anche accettare che gli altri facciano le cose a modo loro... e non secondo il tuo.

6 Via libera al movimento. Cinque minuti di stretching possono essere preziosi in un momento di calo fisico: anche il semplice gesto di stiracchiarsi, quando eseguito allungando i muscoli senza fretta e respirando in profondità, aiuta il corpo a allontanare la sensazione di stanchezza. Sappi che praticare sport e attività fisica, quali corsa, nuoto, passeggiate, aumenteranno la tua resistenza alla fatica e grazie all'impennata di endorfine ti renderanno una persona più scattante, allenata, leggera.

7 Attenzione alla dieta: l'effetto torpore è dietro l'angolo quando esageriamo con grassi, cibi succulenti ma pesanti, primi piatti e secondi a base di carni rosse, sughi, salse con uova e burro. Soprattutto quando senti che il corpo è stanco aumenta la dose giornaliera di acqua, vitamine, cibi freschi e tendenzialmente crudi. Spremute e centrifugati, zuppe, insalate fantasia e frutta di stagione, fra cui banane, ricche di potassio, ti aiuteranno a avere più energia.

8 Dormi! In situazioni che lo richiedono è possibile fare le ore piccole e sperimentare le ampie risorse che il corpo riesce a dimostrare quando è necessario, tuttavia è bene non trascurare le nostre esigenze più profonde, sia a livello fisico, sia dal punto di vista mentale. Concediti il giusto numero di ore di sonno, che ti consenta di svegliarti riposato e in forma: crea un piccolo rituale della buona notte con una doccia rilassate, tisana e qualche goccia di olio essenziale di camomilla blu o lavanda sul cuscino, in modo da avvertire un rilassamento progressivo. Nelle giornate più intense prenditi dieci minuti anche solo per chiudere gli occhi e sederti in una posizione comoda, poi passa un tonico sul viso o spruzza un velo di acqua termale spray e riprendi la solita attività: ti sentirai immediatamente ricaricato.

9 L'olio essenziale di limone sveglia e, grazie al profumo intenso degli agrumi, secondo diverse ricerche scientifiche favorisce la concentrazione: massaggiane due gocce sulle tempie nei momenti in cui la stanchezza è acuta. Diluisci alcune gocce di tintura madre di rosmarino in acqua, avrà un effetto tonificante e stimolante; è controindicato in caso di pressione alta. Hai sperimentato i fiori di Bach? Con Olive la stanchezza emergerà in modo da prenderne coscienza e riattivare il corpo; Willow permette di ritrovare entusiasmo e affacciarci a punti di vista inediti, mentre Walnut aiuta e favorisce l'indipendenza e Oak consente di comprendere i nostri limiti. Prima dell'acquisto fatti consigliare dall'erborista di fiducia.

10 La stanchezza mentale spesso rivela un lato della nostra vita con cui non vorremmo avere a che fare, ma che, per un motivo o un altro, non possiamo abbandonare. Può essere un lavoro che ormai non desta più il nostro entusiasmo, la preoccupazione e il carico psicologico per un familiare di cui abbiamo responsabilità, la pressione per le spese economiche o il futuro: guarda con sincerità ciò che in questo momento trovi come causa principale della tua sensazione di fatica. Probabilmente non potrai evitare di affrontarlo, ma averne coscienza ti permetterà di ragionare sulla sua importanza, provare a condividere queste sensazioni con le persone di cui hai fiducia e permetterti uno spazio, anche piccolissimo, da investire, invece, per ciò che ami e di cui hai bisogno per sorridere: la giornata continuerà a avere il suo carico di fatica, ma tutto acquisterà più leggerezza.

TAG:
Stanchezza
Energia
Relax
Corpo
Concentrazione
Stress