FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Genova: un tuffo nell’arte con Antiqua 

Appuntamento dal 25 gennaio al 2 febbraio con la Mostra mercato di arte antica ai Magazzini del Cotone del Porto Antico

Una vera e propria immersione nell’arte, alla scoperta dell’origine della bellezza e insieme tante occasioni per scovare gli oggetti giusti per circondarsene: è questa l’essenza della 30^ edizione di Antiqua, Mostra mercato di arte antica, in programma a Genova presso i Magazzini del Cotone del Porto Antico da sabato 25 gennaio a domenica 2 febbraio. Quaranta tra i migliori antiquari italiani si riuniscono per dare vita a una preziosa galleria di arredi di alta epoca, sculture, tappeti, dipinti dal Cinquecento al Novecento, argenti e gioielli, sculture in marmo e lignee, ceramiche e vetri artistici, gioielli dell’ebanisteria, oggetti di arte orientale e art déco.

Gli appassionati di pittura trovano una straordinaria quadreria che mette in primo piano gli autori liguri - da Lazzaro Tavarone, Alessandro e Filippo Magnasco, Gioacchino Assereto e Giovanni Battista Carlone a Domenico Piola, Alfredo Luxoro, Antonio Discovolo, Oscar Saccorotti, Rubaldo Merello, Eugenio Olivari, Giovanni Governato, Giuseppe Sacheri, Enrico “Chin” Castello e Benedetto Musso – nomi importanti dell’Accademia di Brera come Paolo Borsa e Alessandro Barbieri, e poi ancora Pier Francesco Garola, Mario Nuzzi, Bernardo Canal, Carlo Portelli, Romolo Pergola, l’olandese Abraham Van Beijeren e il francese Henry Michel Levy.

 

Tra gli arredi sono da segnalare, tra gli altri, un raro piccolo scrittoio genovese della prima metà del XIX secolo, interamente lastronato in piuma di noce e massello di noce;  un importante bureau à cylindre del periodo del Direttorio interamente impiallacciato in piuma di mogano cubano e piano in marmo nero del Belgio. Ci sono poi una importante caffettiera Luigi XVI in argento punzone Torretta, un “Trittico di delfini” della fine del XVII secolo in legno intagliato e dorato, proveniente dalla bottega di Filippo Parodi, una grande pendola parigina - periodo Impero, in bronzo cesellato e dorato al mercurio e quadrante in porcellana bianca firmato Sezille,Palais Royale - una scultura lignea policroma di Madonna con bambino della scuola spagnola del ‘500 e un mandala in  rame finemente lavorato con l’antica arte del repoussé e doratura in oro 24k fissato a caldo. 

 

Antiqua è anche un’occasione di valorizzazione del patrimonio culturale della città: quest’anno rafforza la sinergia con il Teatro Carlo Felice, con iniziative di cultura, musica e attività promozionali. “Il Teatro viaggia nel tempo - secondo atto” ripercorre, attraverso una selezione di materiali d’archivio editoriali e musicali, la storia del Teatro Carlo Felice, insieme a strumenti musicali veri o frutto dei laboratori didattici organizzati dalla Fondazione con istituti scolastici liguri.  

 

Antiqua è aperta tutti i giorni da sabato 25 gennaio a domenica 2 febbraio, da lunedì a venerdì dalle 14 alle 20, nel fine settimana dalle 10 alle 20.

Il biglietto d’ingresso costa 12 Euro, 8 Euro il ridotto.
Reciprocità negli sconti riservati ai visitatori e agli espositori di Antiqua e agli abbonati e ai possessori di biglietti della stagione 2019-2020 del Teatro Carlo Felice.
Info e anteprime sui pezzi in esposizione su: www.antiquagenova.it 
Info per date e orari del Teatro Carlo Felice: www.carlofelice.it

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali