FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Dieci spiagge magiche che ci auguriamo di visitare nel 2022

Per propiziare i buoni auspici dell’Anno Nuovo e per sognare davvero alla grande

Dieci paradisi terrestri per propiziare l'Anno Nuovo

Le spiagge più belle della terra, sperando di poterle ammirare presto di persona

Leggi Tutto Leggi Meno

Questi paradisi sono ancora proibiti, perché il Covid ci costringe alla massima prudenza e ci impedisce di pianificare i viaggi esotici, ma sognare per fortuna ci è ancora consentito: tanto vale farlo alla grande e volare con il pensiero nei luoghi più belli della Terra. L’augurio più vero e sentito per il Nuovo Anno sta nel poterli visitare uno ad uno, a cominciare da quello che ci colpisce di più. 

ATOLLO DI ARI, MALDIVE – Solo 18 delle 82 isole che compongono questo atollo sono abitate. Le altre sono solo lingue di sabbia e barriera corallina appena affiorante, per una superficie complessiva di soli 8,30 chilometri quadrati. Proprio per questo sono di una bellezza tutta speciale, ma sono anche molto minacciata dai cambiamenti climatici e dall’innalzamento del livello degli oceani.    

 

ISOLE FIJI – Sono le terre emerse più vicine alla linea del cambio di data, per cui sono le prime in assoluto a festeggiare il Nuovo Anno. Da questo paradiso di sabbia bianca, mare turchese e sole splendido, anche il nuovo anno sembra presentarsi sotto i migliori auspici: non resta che provare.    

 

TRES TRAPI, (TRIPLE STEPS) BEACH, ARUBA – Piccole insenature, minuscole calette tra scogliere bianche e mare fantastico: siamo sulla costa settentrionale di Aruba, la bella isola dei Caraibi.  Un luogo perfetto per lo snorkelling, ma anche semplicemente per galleggiare pigramente tra le acque turchesi e limpidissime.   E, anche in questo periodo di Covid, è raggiungibile grazie a uno dei corridoi turistici governativi. 

 

PALAU, MICRONESIA – Siamo in pieno Oceano Pacifico, circa 500 km a est delle Filippine: Palau è uno stato insulare composto da oltre 200 tra isole e isolotti corallini, nei quali si possono godere oltre 1500 chilometri di spiagge spettacolari. Il nome di questo arcipelago significa “favola” e, ammirando la bellezza dei luoghi, l’appellativo è pienamente meritato. 

 

ISOLE COOK – L’arcipelago è composto da 15 isole: la più grande è Rarotonga, sulla quale, in un paesaggio di montagne anche piuttosto aspre sullo sfondo, sorge la capitale Avarua, Nella parte settentrionale dell'arcipelago si trova l'isola di Aitutaki, circondata da una grande laguna circondata da barriere coralline e da piccoli isolotti sabbiosi.    

 

MAKENA BEACH, MAUI, HAWAII – Makena Beach è una lunga lingua di sabbia sottile dal colore dorato, che al tramonto assume sfumature rosate e persino rosse, in uno splendido contrasto cromatico con il colore smeraldino intenso del mare.  L’isola di Maui è la seconda per superficie (la più estesa è Hawaii e dà nome a tutto l’arcipelago).  

 

ANAKENA, ISOLA DI PASQUA - La baia di Anakena è una bella insenatura a mezzaluna coperta di soffice sabbia bianca corallina e bagnata da un mare di un bel colore azzurro.  Proprio qui, secondo la tradizione, sarebbero sbarcati i primi abitanti dell’isola. Oggi si può fare il bagno sotto lo sguardo, a dire il vero un po' inquietante, di una fila di sette statue moai, le figure di pietra simbolo dell'isola e sue sentinelle silenziose.  

 

BORA BORA, POLINESIA FRANCESE - L'isola di Bora Bora fa parte dell'arcipelago delle Isole della Società, e precisamente delle Isole Sottovento. Siamo in Pieno Oceano Pacifico, in uno dei luoghi che, solo a nominarlo, evoca visioni di Paradiso. L'isola infatti sorge al centro di una laguna, circondata a nord e a est da due lunghi motu, i rilievi sabbiosi che affiorano di pochi metri sopra il livello del mare. Insomma, è una meraviglia della natura. 

 

SPIAGGIA LA PELOSA, STINTINO – È relativamente vicina a noi, dato che si trova in Sardegna, ma paradossalmente è meno accessibile di molte località esotiche: questa incantevole laguna è così presa d’assalto dai turisti che, per preservarne l’equilibrio, è da tempo necessario contingentarne gli accessi. In alternativa, possiamo andare a vederla in pieno inverno: non faremo il bagno, ma la natura si mostrerà in tutto il suo splendore! 

 

ENTALULA, FILIPPINE – Un vero e proprio angolo di paradiso situato nel nord della provincia di Palawan, nelle Filippine occidentali. Natura lussureggiante, piccole spiagge bianchissime, mare incontaminato. Forse è un po’ scomodo raggiungerla: ammirarla per immagini è decisamente meno complicato.  

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali