FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Gargano: le magnifiche spiagge e baie dello Sperone d'Italia

DallʼIsola di Varano fino a Baia delle Zagare, una breve circumnavigazione del bellissimo promontorio adriatico

Gargano: 14 magnifiche spiagge nello Sperone d'Italia

Il Gargano, sperone d'Italia in Puglia, con la sua linea di costa di ben 140 Km, possiede un enorme varietà di paesaggi marini. La costa garganica regala scorci sempre diversi, mostrando piccole baie che terminano con stupendi lidi di ghiaia o di sabbia, strapiombi caratterizzati da grotte, faraglioni, falesie altissime e bianchissime, coste basse e sabbiose. Tra le numerosissime spiagge ne abbiamo scelte alcune, per la loro bellezza o perchè facilmente raggiungibili. Eccole.

Isola di Varano - Antichissima lingua di sabbia che ha causato la formazione del lago dividendolo dal mare, che va da Foce Varano sino alla confinante e omonima spiaggia di Cagnano Varano. Ospita la Riserva Statale Isola di Varano con una superficie di ha 154 fatta di pini e macchia mediterranea.

Rodi Garganico - Il lungo arenile si trova ad Est della città ed è fatto di una fi ne sabbia dorata che digrada dolcemente nel mare. Dominata ad Ovest dalla città appollaiata sul costone roccioso è fiancheggiata dalla statale 89  e arricchita dal moderno e attrezzato porto turistico.  Di facile accesso è attrezzata con strutture ricettive e balneari che la rendono adatta ai più piccoli.

Murgia della Madonna o Sospetto - Giungendo da Nord è la prima spiaggia interamente in ghiaia che trova. Ai piedi del promontorio su di cui si estende la pineta Marzini, caratterizzata da pini d’Aleppo.  Proprio sotto la grotta “Sospetto”, da qui il nome della spiaggia, si trova questo angolo isolato adatto per gli amanti della tranquillità. Non ha servizi di nessun tipo e si raggiunge a piedi percorrendo poche centinaia di metri dalla strada carrozzabile più vicina.

Precinisco - Incredibilmente bella questa baia di sabbia dorata e mare digradante racchiusa tra due suggestive punte rocciose: su quella di destra si potrà ammirare un bellissimo Trabucco. Quasi tutta in concessione al servizio di una struttura alberghiera e dei proprietari di ville della zona, presenta anche un tratto di spiaggia libera. Si può accedere con un sentiero che dalla località “Tuppo delle Pile” scende fino alla spiaggia. 

Zaiana - Denominata la “spiaggia dei giovani”, negli anni ’70 e ’80 fu una spiaggia frequentata da naturisti, oggi è un importante punto di ritrovo, grazie alle suggestive punte rocciose che le fanno da cornice, alla privacy che regna sovrana e alla possibilità, dovuta alla conformazione rocciosa della scogliera e a trampolini naturali, che consente di sbizzarrirsi in spettacolari tuffi . La duna è fatta di sabbia fi ne che digrada lentamente nel mare. 

Peschici - Posizionata tra Cala Lunga e la baia del Gusmay questa spiaggia completamente libera e comodamente raggiungibile fi no alla punta di Cala Lunga e poi seguendo un sentiero che scende fi n giù all’arenile. Per sfuggire alla calura estiva su questa meravigliosa cala c’è una grotta che può essere utilizzata all’occorrenza come riparo. Essendo esposta a N.E. rimane in ombra da metà. pomeriggio.

Spinale - Una spiaggia che conserva intatto il suo fascino “selvaggio”, segna il confine tra Peschici e Vieste, decisamente incontaminata e facilmente raggiungibile grazie alla strada che arriva a ridosso della spiaggia, racchiusa tra due bellissime punte rocciose, con quella di sinistra che conserva i resti di una imponente Torre di avvistamento saracena. 

Vieste
- È una serie di dune sabbiose che digradano, con un fondale basso che si inoltra lentamente nel mare. Di difficile accesso, è costeggiata dalla strada litoranea e da pinete lussureggianti. È molto attrezzata con strutture ricettive e di svago, con spiaggia attrezzata, noleggio natanti, ristorante e bar. Racchiusa da due piccoli promontori è ideale per famiglie con bambini. Si consiglia la visita alla cosidetta “Tomba di Noè”, ubicata nelle vicinanze e risalente alle prime colonizzazioni illiriche, provenienti dalla costa opposta dell’Adriatico.

Spiaggia Stretta - È un piccolo gioiello incastonato in un anello fatto da una pineta ombrosa e rigogliosa e dal misterioso mare. È un’alta duna di fi ne sabbia con fondale sabbioso e basso, ideale per famiglie con bambini. Vi si accede con facilità dalla strada Vieste - Peschici. La spiaggia è ben riparata dai venti meridionali.

Vignanotica - Incastonata tra la riserva faunistica venatoria di Santa Tecla e la riserva naturale forestale di Monte Barone rispettivamente ricadenti nel territorio di Vieste e Mattinata, è la spiaggia famosa per la sua bianca ed alta falesia splendidamente immersa nella natura tra suggestive grotte marine e pescosi scogli. Ha fondo ghiaioso e digrada rapidamente. E' servita da un attrezzato stabilimento balneare.

Pugnochiuso - È una spiaggia fatta di ghiaia e con un fondale che rapidamente si abbassa. Racchiusa da due splendidi promontori, è il paradiso dei sub cacciatori di immagini uniche e prede ambite. Partendo dal Faro (una volta Torre costiera del XVI sec.) lungo la costa ci si può inoltrare in barca in numerose e strepitose grotte marine. La baia è circondata da stupende colline ricche di secolari pini ed è immersa in un mare di ulivi. Tutto il complesso costituisce un parco naturalistico intatto e ben tenuto. 

Baia delle Zagare - Nota anche come Baia delle Zagare è indubbiamente uno dei siti balneari più noti di tutto il Promontorio. La baia prende il nome dalla presenza dagli aranceti della zona. Uno scenario inconfondibile costituito da falesie di bianchissimo calcare, da un mare azzurro smeraldo e da una lussureggiante vegetazione formata da uliveti, vigneti, pinete e querceti.

Cala dei Cefali - Deve il suo nome alla presenza dei cefali dell’Adriatico, attratti dalle sorgenti di acqua dolce che sgorgano in questa zona e si riversano nel mare. Le spiaggette sono di ghiaia e il fondale digrada rapidamente verso fondali molto pescosi. La sovrastante pineta e la falesia la proteggono dai venti settentrionali.

Per maggiori informazioni: www.viaggiareinpuglia.it

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali