FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Donnavventura: le bellezze di San Leo, Gradara e Montegridolfo

Un itinerario al confine tra Romagna e Marche, tra castelli, rocche e centri medievali

I borghi italiani sono i luoghi da cui nascono le nostre tradizioni. Scrigni preziosi che custodiscono lo stile di vita italiano. Ed è proprio in Val Marecchia, in Emilia Romagna che, dopo aver percorso una strada tagliata nella roccia, si raggiunge San Leo, un caratteristico borgo costruito in cima a uno sperone roccioso, a 600 metri di altitudine dal mare. È uno dei più belli d'Italia, nonché Bandiera Arancione del Touring Club Italiano.

Il panorama che si gode da San Leo è uno dei più affascinanti e caratteristici della regione; la vista spazia sui monti circostanti, con un paesaggio tutto boschi e picchi rocciosi.
Sulla punta più alta dello sperone si eleva l'inespugnabile Forte che sembra essere tutt'uno con il masso che lo sostiene.  Il suo periodo di massimo prestigio fu in epoca rinascimentale, con i Montefeltro, e divenne successivamente un carcere, dove venne rinchiuso sino alla sua morte il Conte di Cagliostro, noto per i suoi esperimenti alchimistici.
A fine agosto, al Castello di San Leo, in occasione dell’anniversario della morte di Cagliostro, ha luogo Alchimia Alchimie, cinque giornate di mostre, conferenze, spettacoli e animazione, alla scoperta di leggende, miti e tradizioni legati alla notte dei tempi.

La Romagna che non ti aspetti: rocche, borghi e castelli

A pochi chilometri dal mare della Riviera Romagnola, in un incantevole scenario medioevale, si trova Gradara, con il suo splendido Castello che fece da cornice alla storia d’amore tra Paolo e Francesca. Qui, si respira un fascino d'altri tempi, grazie soprattutto ai suoi abitanti, meno di quattromila, che vogliono conservare al meglio le tradizioni più antiche, tramite eventi di ricostruzione storica.  Terra di confine tra Marche e Romagna risente molto dell'influenza delle due regioni, soprattutto nell’arte gastronomica culinaria.
Una chicca di questo borgo è la falconeria nel parco ornitologico del Teatro dell'Aria, che permette di ammirare in volo libero bellissime aquile, falchi, avvoltoi e rapaci notturni.  Un’emozione unica.

 

Altro piccolo tesoro della nostra penisola è Montegridolfo, un borgo fortificato, silenzioso e raccolto, chiuso da alte mura con l'accesso protetto da una torre con porta d'epoca medioevale. Un centro abitato integro nella sua struttura, che ha visto un'opera di restauro accurata, con lo scopo di far rivivere il paese in una prospettiva di ospitalità, turismo e cultura. Da qui passarono diversi personaggi, illustri storici ai tempi dei Malatesta e dei Montefeltro.
Dalla piazzetta centrale, tre viottoli convergono verso Palazzo Viviani, centro direttivo di un albergo diffuso che coinvolge l’intero abitato. 

 

Scorci paesaggistici, reperti storici e castelli caratterizzano il territorio del nostro Bel paese. Borghi suggestivi capaci di creare realtà sospese tra tempo e spazio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali