FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

World Password Day, quella più diffusa nel 2021 è la più banale di tutte

Svetta ancora la combinazione numerica più scontata: in un anno le violazioni gravi sono state 2.049 (+10% in un anno)

La password più usata è sempre lei, la sequenza numerica "123456".

Lo ha svelato il Centro Nazionale per la Cybersecurity del Regno Unito in occasione del World Password Day, la ricorrenza nata per ricordare l'importanza di adottare precauzioni di sicurezza quando si naviga sul web. Oltre alle banali combinazioni alfanumeriche, tra le parole più utilizzate ci sono date di nascita, nomi di figli e di animali domestici. Sono scelte che mettono in pericolo i nostri dati personali e che aumentano la possibilità che malintenzionati violino computer, servizi bancari o account.


"Il World Password Day

è una giornata che aveva un significato quando gli strumenti tecnologici non permettevano a chiunque di adottare altre modalità di autenticazione. Nove anni dopo la sua istituzione, è doveroso un cambio di prospettiva sulla base dello scenario attuale con buona pace di chi spera ancora che le password possano proteggere i nostri dati", spiega Alessio Pennasilico, membro del Comitato Scientifico del Clusit, l'Associazione italiana per la sicurezza informatica che periodicamente redige un rapporto. Dall'ultimo si evince che

nel 2021 sono stati registrati 2.049 attacchi informatici gravi, un aumento di circa il 10% rispetto ai dati rilevati nel 2020

. La proposta degli esperti del Clusit è quindi, provocatoriamente, di intitolare una giornata non alla password ma alla "Secure Authentication", dedicata cioè "a creare consapevolezza a tutti i livelli nella maniera più efficace per garantire la sicurezza degli accessi", come la biometria. 


 


La società di sicurezza Check Point Software Technologies in vista del World Password Day delinea le

cinque regole da seguire

per creare una password sicura: utilizzare una combinazione di caratteri; avere una password diversa per tanti servizi; più è lunga, più è sicura; cambiare le password regolarmente; essenziale l'autenticazione a due fattori. Su questo ultimo punto insiste anche Marco Ramilli, Ceo della società di sicurezza Yoroi. "Oggi è fortemente consigliabile l'utilizzo di

generatori di password randomiche

e complesse salvate in una password chain, ovvero una cassaforte cifrata utilizzata come contenitore di tutte le password generate - avverte Ramili - e, per evitare un possibile data leak del contenuto della "cassaforte" si deve utilizzare un secondo fattore di autenticazione preferibilmente attraverso app e non attraverso sms, per ridurre il rischio dello sim swapping, la sostituzione o duplicazione fraudolenta della Sim".


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali