FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Giappone, il postino robot è made in Italy: si chiama Yape e consegna il riso agli sfollati dopo lo tsunami del 2011

Eʼ elettrico, viaggia su due ruote, supera le buche e può trasportare un carico fino a 30 chili. I primi test compiuti nella zona di Fukushima

L'ultimo postino assunto in Giappone è un italiano, un robot italiano. Si chiama Yape ed è nato da un progetto tutto made in Italy della milanese e-Novia. Scelto da Japan Post per implementare le consegne a domicilio, ha superato con successo i primi test nella zona di Fukushima, dove aveva il compito di consegnare pacchi di riso agli sfollati dello tsunami del 2011.

Ecco Yape, il postino robot italiano alla conquista del Giappone

Yape (il nome è l'acronimo di Your Autonomous Pony Express) è elettrico e si muove grazie a due ruote che ne permettono l'estrema agilità nel movimento. Supera le buche e gli ostacoli come il bordo del marciapiede, le rotaie del tram o un'auto in doppia fila. Il vano ha una portata di 30 chili e garantisce l'isolamento termico per la food delivery. Interagisce con gli utenti grazie a un app che localizza la posizione GPS del destinatario e ne verifica l'identità, abilitando l'apertura del vano.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali