FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

"La Ripartenza 2022" di Nicola Porro al Petruzzelli di Bari il 16 e il 17 luglio

Una due giorni di eventi (16-17 luglio) con tre tavole rotonde che vedranno coinvolte numerose personalità di spicco dell'imprenditoria italiana, del mondo della politica, dell'economia e della cultura

Il 16 e il 17 luglio, al Teatro Petruzzelli di Bari, si terrà la seconda tappa de "La Ripartenza 2022", format ideato da Nicola Porro.

La due giorni di eventi si articolerà su tre tavole rotonde principali che vedranno coinvolte numerose personalità di spicco dell'imprenditoria italiana, del mondo della politica, dell'economia e della cultura. L'evento organizzato, pensato e moderato da Porro, direttore e fondatore del sito NicolaPorro.it, si è aperto sabato 16 luglio con l'originale rubrica "Una zanzara nella zuppa", condotta con Giuseppe Cruciani. Una rassegna stampa a quattro mani dai toni liberali, irriverenti e tanto apprezzati dal pubblico. Segui la diretta qui.

Il programma -

 Dopo il saluto istituzionale del sindaco di Bari,

Antonio De Caro

, la prima tavola rotonda: "La Ripartenza dell'Italia". Sul palco si alterneranno i rappresentanti delle imprese maggiormente interessate alla costruzione di nuove infrastrutture per lo sviluppo dell'Italia:

Michele Crisostomo

, presidente Enel,

Claudio Descalzi

, amministratore delegato ENI, 

Mario Rossetti

, amministratore delegato Open Fiber,

Vera Fiorani

, amministratore delegato e direttore generale Rete Ferroviaria Italiana e

Guido Grimaldi

.

Guglielmo Maisto

, docente di diritto tributario, presenterà una ricerca condotta ad hoc per "La Ripartenza 2022" riguardo l’importanza della leva fi scale come motore della localizzazione mondiale di imprese e contribuenti. Nel pomeriggio, "La Ripartenza della cultura" sarà raccontata in una lecture "Raffaello Dio mortale" di Vittorio Sgarbi. Nella serata di sabato, Nicola Porro e Augusto Minzolini incontrano il ministro per la transizione ecologica Roberto Cingolani.


 


"La Ripartenza 2022" prosegue domenica mattina con la consueta rassegna stampa "Una zanzara nella zuppa". A seguire la terza tavola rotonda: "La Ripartenza dell’impresa" a cui interverranno alcuni tra i principali protagonisti del mondo imprenditoriale del nostro paese: da

Roberta Benaglia

, amministratore delegato di Style Capital,

Remo Ruffini,

presidente e amministratore delegato di Moncler,

Stefano Sala

, amministratore delegato di Publitalia,

Radek Jelinek

, presidente e CEO di Mercedes-Benz Italia,

Marco Hannappel

, presidente e amministratore delegato Philip Morris Italia, 

Jean- Sébastien Decaux

, co-Ceo JCDecaux Holding. 



Siamo dunque al terzo evento de "La Ripartenza" di Nicola Porro che è nata da un’idea di Porro. La prima stagione è partita proprio dal Teatro Petruzzelli di Bari lo scorso luglio e ha riscosso un enorme successo e una straordinaria eco mediatica grazie al confronto tra importanti protagonisti del mondo dell’economia, politica e cultura italiana. In quell’occasione si sono alternati sul palco, tra gli altri, il Presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati, il ministro GiancarloGiorgetti, l’attore Stefano Accorsi, Sir Rocco Forte e tanti altri. Spostandosi poi in Florida lo scorso aprile, a Miami, città dinamica e coraggiosa nelle scelte di politica economica di contrasto alla pandemia, con le testimonianze degli imprenditori Valerio Morabito, Gianluca Vacchi, Salvatore Palella, Miky Grandene e molti altri. E ancora una volta a Bari, in uno dei più significativi e importanti luoghi della cultura del nostro paese, si svolge questa edizione de "La Ripartenza". 


 


"Bari è una città che crede nella necessità del rinnovamento e nell’innovazione a partire dal sindaco e dalle istituzioni, una città che è mutata incredibilmente negli ultimi decenni, esempio di un’Italia del cambiamento e dell’imprenditoria, per questo ci torniamo con enorme piacere - afferma Porro -. Ci piace parlare di futuro dove ci sentiamo sostenuti e appoggiati nel nostro parlare libero e liberale".


 


Supporta questi eventi con entusiasmo il sindaco di Bari Decaro: "Per noi è una grande piacere ospitare nuovamente la tappa italiana de 'la Ripartenza', format dinamico e interessante, ideato dal giornalista Nicola Porro che ogni anno richiama nella nostra città esponenti del mondo politico, industriale e culturale per discutere di sviluppo e innovazione. Questo significa dare senso e valorizzare un lavoro, portato avanti in questi anni, che è riuscito a ribaltare la reputazione di Bari rispetto a quello stereotipo che troppo spesso ancora accompagna il destino delle città del sud.  Oggi, sentiamo di poter raccontare una nuova storia del sud che siamo onorati di rappresentare. Ci fa piacere che Nicola Porro e il suo staff, anche attraverso questo evento, ce lo riconosca".


 


Grande disponibilità dal sovrintendente del Teatro Petruzzelli,

Nicola Massimo Biscardi

, che afferma: "Sono molto felice di accogliere nuovamente un evento così significativo nel nostro Teatro, luogo simbolo esso stesso di una forte idea di Ripartenza, sostenuta solidamente dalle istituzioni e dai cittadini baresi, che danno costante fiducia al nostro progetto di crescita culturale e territoriale. Sostengo fermamente che il supporto del 'libero pensare' dei più giovani, in cui il Teatro Petruzzelli crede da sempre, rappresenti il maggior investimento di cui l’Italia ha bisogno per ricominciare".


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali