FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

“Temptation Island”, Andrea pazzo di gelosia lancia sedie in aria

Anna vuole spingere il fidanzato a impegnarsi di più con lei e così gli mostra come sarebbe vederla con un altro chiudendosi nel bagno da sola con un single

Dopo essersi separati Anna e Andrea iniziano già a passare un periodo di forte crisi a "Temptation Island". Lui, infatti, lamenta di non essere rispettato e di sentire continue pressioni per fare un figlio o sposarsi. Anna, dall’altra parte, ricorda come lei a 36 anni non può aspettare troppo e se lui non vuole davvero queste cose è meglio che si cerchi un’altra fidanzata. Le prime immagini che lei vede, però, la feriscono molto: l'osservare il proprio compagno con le single e sentire i continui dubbi che lo assillano la fanno soffrire.

 

La paura di perderlo e il volersi vendicare portano Anna a fingere interesse per i single, a ballare in modo seducente e a chiudersi in bagno con uno di loro con l’unico scopo di ingelosire Andrea. Vedendo quelle immagini durante il primo falò, il ventisettenne non riesce a trattenere la rabbia e una volta tornato al villaggio inizia a lanciare delle sedie e a tirare pugni ai tavolini. Una frustrazione forte che si trasforma in incredulità quando scopre che tutto quello che aveva visto era una recita messa in atto proprio per farlo ingelosire.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali