FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Rita Dalla Chiesa shock su Twitter: "E' un peccato voler l'estinzione del popolo cinese?"

La giornalista via social si scaglia contro il festival della carne di cane di Yulin


rita dalla chiesa

Bufera social per Rita Dalla Chiesa, dopo che la giornalista e opinionista tv si è lasciata andare a un commento a caldo su Twitter. "Cina, al via il festival della carne di cane di Yulin: migliaia di animali macellati. 'Crudeltà incredibile'. E' peccato mortale volere l’estinzione del popolo cinese?", ha cinguettato Dalla Chiesa, da sempre fervente animalista.

Se il contenuto è condivisibile, meno lo sono i toni. La giornalista, però, va dritta per la sua strada e anche dopo il clamore social non si pente di aver tirato in ballo un'intera nazione. “Non mi rimangio nulla pur sapendo che ci sono moltissimi attivisti in Cina che cercano di evitare questo genocidio. Questa cosa non è più accettabile!”, ha infatti dichiarato all’Adnkronos.

 

rita dalla chiesa

"E' una provocazione" - "Ho visto delle foto su Twitter che fanno orrore! Andiamo tutti a protestare sotto l'Ambasciata cinese e sotto i consolati. Questo tipo di manifestazioni non dovrebbero essere ammesse in una società civile. Anche perché avevano detto che l'avrebbero sospesa!”, ha continuato.

 

"La mia è una provocazione, è una domanda. Poi, se non lo capiscono, peggio per loro! Dobbiamo fare casino. Con quello che hanno combinato (in riferimento al Covid-19) devono solo che stare zitti!".

 

Ti potrebbe interessare:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali