FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Naya Rivera è morta per annegamento: "Non è un omicidio, nessuna traccia di alcol e droga"

La polizia pubblica il referto dellʼautopsia: lʼattrice è stata vittima di un incidente a causa delle forti correnti

E' morta per annegamento dopo aver salvato il figlio. Non è un omicidio e non ci sono tracce di alcol o droga sul corpo di Naya Rivera. L'autopsia parla chiaro. Non ci sono lesioni, "solo segni del tempo in cui è rimasta sommersa in acqua". La polizia conferma quindi che si è trattato di un incidente a causa delle forti correnti.

L'attrice Naya Rivera, star di "Glee"

LEGGI ANCHE >

Da Lea Michele a Demi Lovato colleghi e amici omaggiano Naya Rivera

 

La star di "Glee" è scomparsa l'8 luglio: aveva preso in affitto una barca per trascorrere un pomeriggio sul lago Piru con l'adorato figlio di 4 anni Josey.

 

Solo dopo si è scoperto che l'attrice ha salvato il piccolo spingendolo sull'imbarcazione dopo essersi resa conto delle forti correnti. Josey è stato ritrovato addormentato a bordo dell'imbarcazione.

 

La maledizione di "Glee" colpisce ancora

 

Il corpo della Rivera è stato ritrovato il 14 luglio grazie ad una foto che lei aveva mandato ai familiari: dall'immagine infatti è stato possibile vedere il punto in cui si trovava al momento dell'incidente.

 

TI POTREBBE INTERESSARE:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali