FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Evan Rachel Wood si scaglia contro lo sceriffo Hopper di "Stranger Things": "Mai frequentare uomini così"

Lʼattrice critica il carattere violento e geloso che il personaggio interpretato da David Harbor mostra nella terza stagione della serie tv

Evan Rachel Wood si scaglia contro lo sceriffo Hopper di "Stranger Things": "Mai frequentare uomini così"

Evan Rachel Wood è rimasta infastidita dalla nuova piega che ha preso il personaggio dello sceriffo Hopper nella terza stagione di "Stranger Things". Con un duro post su Twitter l'attrice ha criticato il nuovo carattere del protagonista della serie (geloso, isterico e autoritario): "Non dovreste mai frequentare un uomo come il poliziotto di Stranger Things. La gelosia estrema e i violenti accessi di rabbia non sono lusinghieri o sexy come vorrebbe farvi credere la tv".

I fan della serie dei fratelli Duffer, che è sbarcata in streaming su Netflix dal 4 luglio, hanno prontamente risposto all'attrice, sostenendo che, secondo loro, stava esagerando, e che in fondo Hopper è solo un personaggio di una serie tv e che per questo non va paragonato alla vita reale.

Ma Evan Rachel Wood ha continuato per la sua strada, avvalorando la sua tesi con altri tweet: "Sì, sono consapevole che è ‘solo una serie’ e che è ambientata ‘negli anni ’80’, anche se quella roba era inaccettabile anche allora. Ma è esattamente questo il punto. È solo una serie e questo è un amichevole promemoria per non farsi fregare da questo schifo nella vita reale".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali