FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Ciao 2020!", lo show di Capodanno russo che prende in giro la tv italiana degli anni 80

Lo spettacolo è andato in onda durante lo show satirico "Evening Urgant"

Vestiti da dubbio gusto, baffoni, acconciature vaporose, colori fluo e decollété prosperosi al vento. E tanta italo disco anni 80. E' "Ciao 2020!". Non un revival di alcuni show di serie B dei nostri anni 80 ma una parodia degli stessi fatta dalla trasmissione satirica russa "Evening Urgant". Più di un'ora di spettacolo esagerato negli effetti parodistici ma non così lontano da certe nostre realtà di qualche anno fa...

"Ciao 2020!" la folle parodia russa degli show di fine anno italiani Anni 80

 

La parodia del programma satirico del canale Channel One, il primo canale della tv di Stato russa, è andato in onda il 30 dicembre a tarda sera. Una vera e propria trasmissione completa, con tanto di inserti pubblicitari (ovviamente parodistici anche quelli). Chi ha vissuto gli anni 80 italiani avrà riconosciuto certi personaggi nella loro tipizzazione. La Femme fatale, la popstar con coreografie robotiche, la coppia di cantanti... Alcune cose sono state letteralmente inventate con canzoni cantate in un italiano improbabile a livello di senso ma perfetto a livello musicale. Altre sono state invece riprese dalla realtà, come "Mamma Maria" dei Ricchi e Poveri (che in Russia sono venerati) eseguiti da un terzetto che ne ha fornito una versione techno.

 

D'altro canto da sempre i nostri anni 80 sono una specie di età dell'oro all'occhio del pubblico russo, che tutt'ora venera alcuni nostri protagonisti musicali di quel decennio. Dai Ricchi e Poveri a Riccardo Fogli, passando per Pupo, Al Bano e Toto Cutugno, tutti i nostri protagonisti sono in Russia considerati come delle rockstar. Ovvio quindi che ci conoscano bene e sappiano anche dove andare a colpire per una presa in giro che sfiora la celebrazione.  

 

La parodia ha iniziato a girare tramite social, condivisa soprattutto via Whatsapp. E mano a mano che la platea si allargava il fenomeno è diventato una valanga, facendo schizzare il video nei top trend di YouTube. Ivan Urgant, protagonista della trasmissione, è conduttore di San Pietroburgo tra i più celebri in Russia e adesso anche al di fuori dei confini patrii. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali