FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Barbara d'Urso chiede scusa in diretta a Vladimir Luxuria

La presentatrice si schiera con lʼopinionista, attaccata in tv da Vittorio Sgarbi

Nell'ultima puntata di "Live - Non è la d'Urso" lo scontro tra Vittorio Sgarbi e Luxuria aveva preso una piega inaspettata ed erano volate parole grosse. A "Pomeriggio Cinque", con l'occasione di un servizio che parlava di un ragazzo vittima di omofobia, la conduttrice ha voluto scusarsi in diretta con l'opinionista: "Voglio mandarle un grandissimo abbraccio pubblico a Vladimir dopo quello che è successo".

A "Live - Non è la d'Urso" la scontro si è infiammato quando il critico d’arte ha associato l'ex parlamentare alla prostituzione, citando un'intervista rilasciata da Luxuria ai tempi in cui era Onorevole.

"Dopo l'altra sera io e Vladi ci siamo già sentite e scritte. C'è rimasta male per il fiume in piena che era Sgarbi. mi dispiace che questo sia accaduto in una mia trasmissione", ha dichiarato in diretta la d'Urso. "Come sapete bene lui è inarrestabile, Vladi è l'unica che riesce a gestirlo. Lei l'altra sera era un po' più fragile e mi dispiace, ma ci rivedremo prestissimo".

 

TI POTREBBE INTERESSARE:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali