FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Vittorio Sgarbi perde le staffe contro Vladimir Luxuria: "Hai il c***o! Eri o no un uomo?"

In diretta a "Live - Non è la dʼUrso" scoppia una furiosa lite tra il critico e lʼopinionista

 

Dopo Vittorio Feltri è toccato a Vittorio Sgarbi discutere con Vladimir Luxuria nello studio di "Live - Non è la D’Urso", un dialogo scivolato ben presto nella lite furibonda: tutto nasce da una dichiarazione di qualche tempo fa in cui il critico d’arte associò l'ex parlamentare alla prostituzione.

 

In studio Sgarbi non smentisce, ammettendo di averlo letto in un’intervista della stessa Luxuria rilasciata al Corriere della Sera. Lei però nega, parlando di un incontro avvenuto con il critico d'arte negli anni '90 in strada e che lui avrebbe travisato. Sgarbi però ribatte: "La prostituzione è dichiarata in una sua intervista ed è vista da me non negli anni '90 ma negli anni '80. E una sera esco e vedo lei nell’evidente posizione di chi batte." Luxuria nega di nuovo e a quel punto Sgarbi inizia a irritarsi: "Non battevi? Non l’hai mai fatto?"

 

I toni si alzano inevitabilmente, Luxuria non ci sta. Si alza in piedi e sbotta: "Una persona come me deve avere il diritto di camminare per strada e non essere scambiata per una prostituta!" Sgarbi non cede: "Non scambiata, tu eri una prostituta! L’hai dichiarato tu, non negare la realtà!"

 

La lite ormai infuria. "Quale diritto hai di parlare della mia vita? Ma come ti permetti!" urla Luxuria, provocando la definitiva reazione di Sgarbi: "Ti vergogni del passato, di quello che sei stato? Non eri un uomo? Vabbè... Sei una donna, non hai il c***o e sei una santa. Dai, ho visto un’altra! Non eri tu, non ti conosco!"

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali