FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Arriva la terza stagione di "Dark": "Il ciclo finale sta per iniziare"

Annunciati per il 27 giugno i nuovi episodi che promettono la conclusione dellʼintricata serie tedesca

"La fine è l’inizio. L’inizio è la fine", sono le prime parole del trailer pubblicato da Netflix con cui si annuncia l'arrivo della terza e ultima stagione di "Dark". La circolarità del tempo è l'elemento centrale della serie tedesca e i nuovi episodi chiuderanno il cerchio sulla complicatissima trama dopo i viaggi nel tempo, nel passato e nel futuro, delle prime due stagioni. La data ufficiale di messa in onda poi non è casuale: fissata il prossimo 27 giugno, corrisponde, nella serie, all’Apocalisse di Winden, cittadina dove si svolgono i fatti.

Le immagini della terza e ultima stagione di "Dark"

 

LEGGI ANCHE > "Dark” eletta miglior serie Netflix di sempre

 

"Il ciclo finale sta per iniziare. Il cerchio sarà finalmente interrotto?", avverte la didascalia che accompagna le prime immagini della terza stagionione di "Dark". Grazie a ingredienti come salti temporali, segreti, misteri, quotidiano e fantascienza, la serie ideata e diretta da Baran bo Odar si è rivelata un vero e proprio "caso" mediatico, capace di aver solleticato l'interesse dello spettatore, anche per la poca chiarezza didascalica di ciò che accade. Da poco è stata anche incoronata come la "miglior serie Netflix di sempre": in un sondaggio online di Rotten Tomatoes i telespettatori hanno decretato la vittoria sulle più blasonate "Black Mirror", "The Crown", "Stranger Things".

 

 

La scomparsa di due bambini è l’inizio di frenetica ricerca che coinvolge quattro famiglie e le loro drammatiche vicende all’interno di una piccola comunità con un passato oscuro. La trama è basata sul principio di autoconsistenza: molti personaggi sono in grado di spostarsi nel tempo, ma non sono tuttavia in grado di modificare il loro destino né quello degli altri. Il passato, in quanto tale, è immutabile e la volontà dei singoli è dunque piegata al procedere del tempo e anche quando si viaggia nel tempo non si può fare altro che assecondare gli eventi

 

TI POTREBBE INTERESSARE:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali