FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Weinstein di nuovo nel mirino di Rose McGowan: "Autore di un piano diabolico per zittirmi e intimidirmi..."

Lʼattrice, tra le prime accusatrice dellʼex produttore, ha denunciato una vera e propria campagna di discriminazione ai suoi danni

Spionaggio, violazione della privacy e racket... Rose McGowan ha intentato una nuova causa contro Harvey Weinstein e i suoi avvocati David Boies e Lisa Bloom accusandoli di aver orchestrato una serie di azioni "diaboliche" contro di lei nel tentativo di zittirla e impedirle di accusare l'ex produttore di stupro. 

"Harvey Weinstein è stato in grado di perpetrare e nascondere, attraverso un piano diabolico ed illegale, decenni di violenza e controllo sulle donne perché aveva un team sofisticato che lavorava per suo conto per mettere a tacere sistematicamente e screditare le sue vittime", ha affermato la McGowan in una nota: "La mia vita è stata sconvolta dalle loro azioni, e mi rifiuto di essere ancora intimidita". 

Stando alle dichiarazioni della McGowan, quando Weinstein scoprì che l'attrice avrebbe confessato in un libro di memorie le violenze sessuali subite decenni prima, avrebbe messo in atto il suo piano, ingaggiando un vero e propri team di avvocati e un'agenzia di spionaggio, cercando di appropriarsi del libro prima che venisse pubblicato e attuando una serie di azioni diffamatorie e intimidatorie ai suoi danni.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali