FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Scarlett Johansson difende Woody Allen: "Gli credo e vorrei lavorare con lui in qualsiasi momento"

AllʼHollywood Reporter, lʼattrice dice la sua a proposito delle accuse di molestie contro il regista, con cui ha lavorato per tre film

Scarlett Johannson, Woody Allen

Con l'esplosione del movimento #MeToo, Woody Allen è stato travolto dal riemergere di alcune vecchie accuse di molestie sessuali mosse da Dylan Farrow. E questo gli è costato non pochi problemi professionali. Se alcuni attori come Colin Firth e Timothée Chalamet hanno preso una netta posizione contro di lui, Scarlett Johansson si esprime con veemenza in difesa del regista. "Adoro Woody. Gli credo e vorrei lavorare con lui in qualsiasi momento", ha detto all'Hollywood Reporter.

Scarlett Johansson, sempre schietta pure quando si tratta di affrontare argomenti spinosi, è entrata nel merito della "questione Allen" nell'intervista alla rivista statunitense di intrattenimento spiegando le ragioni per cui crede alla versione del regista: "Vedo Woody ogni volta che posso e ho avuto molte conversazioni con lui al riguardo. Sono stata molto diretta con lui e lui è stato molto diretto con me. Mantiene la sua innocenza e io gli credo".

Quando le è stato chiesto se trova difficile difendere Allen in un momento in cui il movimento #MeToo tende sempre a credere alle accuse delle vittime, l'attrice, che è anche co-fondatrice della campagna Time's Up, ha aggiunto: "Si tratta di un periodo in cui le persone sono molto arrabbiate, comprensibilmente. La situazione doveva cambiare quindi c'è molta passione, molti sentimenti forti e giustamente molta agitazione. Il momento è intenso".

Scarlett ha recitato in tre film di Allen, "Vicky Cristina Barcelona", "Scoop" e "Match Point", per il quale è stata nominata per un Golden Globe.